Varie

Maturità 2020L'ordinanza del 16 Maggio disciplina le modalità del nuovo esame di stato.

Vediamo nel dettaglio le disposizioni per la riunione preliminare della Commissione, che si terrà il 15 GIUGNO 2020

Innanzitutto in fase di scrutinio finale il Consiglio di Classe avrà già provveduto alla conversione del credito scolastico o attribuito al termine della classe terza e della classe quarta, e all'attribuzione del credito scolastico per la classe quinta. Ricordiamo a tal fine che I PTCO concorrono alla valutazione delle discipline alle afferiscono.

Il punteggio attribuito a ciascuno studente, come credito scolastico, dev’essere pubblicato all’albo dell’istituto.

In riunione plenaria:

Ripresa a settembre CovidA settembre riporteremo studenti e studentesse tra i banchi. Lo faremo anche seguendo le indicazioni del documento del Comitato tecnico-scientifico del Ministero della Salute che individua regole di buon senso e chiare”, così la ministra Azzolina riferisce dal suo profilo Facebook, facendo anche sapere che a breve il ministero provvederà a rendere pubblico il piano definitivo per gli aspetti didattici.

Le risorse messe a disposizione delle istituzioni scolastiche per il 2020 dal Ministero prevedono l’acquisto di mascherine, guanti, gel e disinfettanti, materiale igienico-sanitario, ma anche termoscanner, pannelli in plexiglass, kit pronto soccorso, macchinari per pulizie e banchi modulari componibili, il tutto al fine di garantire il distanziamento fra gli studenti in piena sicurezza.

Le misure proposte nel documento  del  Comitato Tecnico Scientifico, scaricabile da questo articolo, raccolgono le raccomandazioni dell’OMS, dell’UNESCO e le esperienze maturate in altri Paesi europei, viene però ribadito che l’esigenza sociale di riaprire le scuole per garantire il diritto allo studio, non esula da tutti i comportamenti da adottare all’interno del contesto scolastico così come quelli previsti per evitare la diffusione dell’epidemia, dove la responsabilità individuale e collettiva devono continuare ad essere determinanti in quanto permane il rischio anche se  moderato che la riaperture delle scuole possa generare nuovi contagi.

Spid PSNIn commissione Cultura al Senato era stato approvato  l'emendamento 2.103 al Decreto Scuola sottoscritto dai senatori De Petris, Errani, Grasso, Laforgia, Nugnes che estendeva la possibilità di usufruire della carta dei docenti anche per i docenti supplenti fino al 30 giugno. La Carta avrebbe avuto un importo nominale di euro 300 annui e sarebbe stata utilizzabile per l'acquisto di libri e di testi, anche in formato digitale, di pubblicazioni e di riviste comunque utili all'aggiornamento professionale, per l'acquisto di hardware e software limitatamente per l'anno 2020.

Purtroppo  è arrivata una doccia fredda per i docenti precari, la Ragioneria generale dello Stato ha espresso parere negativo in merito all'emendamento 2.103 approvato dalla Commissione Istruzione evidenziando che la disposizione, introducendo un diritto soggettivo, non può prevedere un limite di spesa, tenuto conto di un onere stimato di 54 milioni di euro, superiore rispetto all'autorizzazione di spesa previsto dalla norma. 


Vedi l'emendamento

{attachments}

Carta docente del valore di 300 euro anche ai precari con contratto al 30 giugno 2020

senato bùIl Senato ha approvato il Decreto Scuola confermando la fiducia con 148 voti a favore e 77 contrari. Il testo ora approda alla Camera il cui esame in Aula è previsto per il 3 giugno.

La ministra Azzolina dal suo profilo Facebook annuncia che al Senato il decreto Scuola è stato approvato per passare alla Camera per poi diventare legge entro il 7 giugno, affermando: ”Quello approvato oggi in Senato è un testo migliorato, grazie al lavoro della maggioranza, che ha guardato all’interesse e alla qualità del sistema di Istruzione, mettendo al centro gli studenti”. Già nella giornata di ieri erano stati resi pubblici alcuni degli emendamenti che erano stati approvati dalla 7a Commissione Istruzione, di seguito facciamo un excursus delle tematiche di alcuni degli emendamenti presenti nel decreto Scuola il cui testo PSN pubblica qui in esclusiva:

ValutazioneIl momento degli scrutini di questo anomalo anno scolastico è arrivato. Proviamo a riepilogare tutti gli adempimenti previsti dalla O.M. n.11 del 16.05.2020 sulle “Modalità di valutazione nelle classi intermedie” e a mettere in luce i nodi problematici dell’ammissione nei casi di dispersione scolastica.

La prima novità riguarda l’arco temporale su cui viene esercitata la valutazione nell’anno del Covid-19: il Consiglio di Classe procede alla valutazione degli alunni sulla base dell’attività didattica effettivamente svolta durante tutto l’anno scolastico, quindi in modalità in presenza e a distanza. L’indicazione ministeriale circa il metro di valutazione da utilizzare è l’invito ad utilizzare l’intera scala di valutazione in decimi. Sono fugati, dunque, tutti i dubbi sulla necessità di assegnare il 6 politico o di attribuire solo valutazioni positive.

la maturita 2020 e gia nella storia esame serio anche senza prove scr 50bbbfca 8403 11ea 8f75 bcb39cf63145 998 397 originalVediamo quali sono le scadenze imminenti secondo l'ordinanza ministeriale n.10 del 16 Maggio 2020  concernente gli esami di Stato nel secondo ciclo di istruzione per l'anno scolastico 2019/2020.

Ci sono al momento due scadenze imminenti: 

  • la redazione del Documento del 15 Maggio
  • gli elaborati da inviare ai ragazzi entro il 1° Giugno da discutere in sede d'esame

PSN decreto scuolaVolendo prendere a prestito la citazione ”dietro ogni nuvola c’è sempre il sole” possiamo ben dire che il disegno di legge di conversione del DL n. 22-2020, recante misure urgenti sulla regolare conclusione e l'ordinato avvio dell'anno scolastico e sullo svolgimento degli esami di Stato, in discussione al Senato, ha incontrato non poche nuvole , ma per fortuna nella giornata di ieri 27 maggio, c’è stata la svolta e alcuni degli emendamenti tanto attesi, sono stati approvati dalla 7a Commissione Istruzione. Davvero tante le novità che interessano docenti precari e non riguardo al concorso ordinario e straordinario, aggiornamento graduatorie di istituto, bonus docenti, novità per TFA sostegno. Testo del decreto che sarà votato in mattinata al Senato con voto di fiducia, per poi passare alla Camera dove dovrà essere approvato definitivamente entro il 7 giugno, pena la decadenza.

Esaminiamo le novità nel dettaglio partendo dall’emendamento più discusso e che ha creato diversi momenti di tensione all’interno dei gruppi parlamentari:

Spid PSN

AGGIORNAMENTO del 28/05/2020:   Salta bonus carta docente di 300 euro ai docenti precari con contratto almeno al 30 giugno 2020. Inizialmente approvato, bocciato dalla Commissione bilancio dopo i rilievi della Ragioneria dello Stato, con il suo parere al maxiemendamento  chiedendo lo stralcio

 Articolo del 27/05/2020:

In commissione Cultura al Senato è stato approvato  l'emendamento 2.103 al Decreto Scuola sottoscritto dai senatori De Petris, Errani, Grasso, Laforgia, Nugnes che estende la possibilità di usufruire della carta dei docenti anche per i docenti supplenti fino al 30 giugno.

Le differenze tra il bonus docenti di ruolo e il bonus docenti precari sono nel “valore” e nella "durata":

- ai docenti di ruolo  viene erogato ogni anno e ha un valore di 500 euro;

- ai precari  verrà erogato solo quest’anno (a meno che non intervenga un’ulteriore modifica) e ha un valore di 300 euro.

La carta può essere utilizzata per l'acquisto di: