ATA - DSGA

Concorso DSGA Il MIUR ha pubblicato un avviso con le indicazioni per le prove scritte che, come è noto, si terranno il 5 e il  6 Novembre nelle sedi individuate dai singoli USR.

Identificazione:

All’ingresso ed all’uscita dalla sede di concorso, i candidati sono tenuti a firmare il registro d’esame.

L’identificazione dei candidati avverrà alle ore 8. I candidati dovranno essere muniti di Documento di riconoscimento e Codice Fiscale. La mancata presentazione imputabile a qualsiasi causa, comporta l’escluzsione dal concorso.

Concorso DSGA Nello schema di  Decreto legge che verrà presentato quanto prima al Consiglio dei ministri recante disposizioni in materia di reclutamento a seguito dell'accordo firmato tra MIUR e sindacati tra le misure di straordinaria necessità e urgenza, condivise dalle organizzazioni sindacali rientra anche :

Bandire un concorso per DSGA che sia riservato, ai sensi dell'articolo 22 comma 15 del decreto legislativo n. 75 del 2017, al personale assistente amministrativo e, in particolare, a quello che abbia svolto la funzione di DSGA per almeno tre anni nei precedenti otto, anche in deroga al requisito della laurea specifica prevista per l'accesso dall'esterno. La graduatoria del predetto concorso sarà utilizzata in subordine a quella del concorso ordinario in svolgimento, fino alla copertura di tutti i posti disponibili.

MiurE' stata siglata al Ministero dell’Istruzione tra i sindacati e l’Amministrazione, nel pomeriggio del 12 settembre 2019, una specifica Intesa sulle indicazioni da dare agli Uffici Scolastici Regionali (USR) al fine di ovviare alla carenza di Direttori dei servizi generali e amministrativi (DSGA) per assicurare il funzionamento delle istituzioni scolastiche.

L’incontro, richiesto dalle organizzazioni sindacali, si è reso necessario dal momento che le misure che stavano adottando i vari USR risultavano le più varie e rischiavano di creare disparità di trattamento e inevitabile accensione di contenzioso.

L'intesa sottoscritta prevede, una volta esperita la procedura prevista dal Contratto integrativo nazionale della scuola del 12 giugno 2019 all’articolo 14, in presenza di ulteriori posti disponibili e previa pubblicazione di avviso di disponibilità sul sito degli USR, la possibilità di conferire l’incarico da parte degli USR agli assistenti amministrativi (AA) disponibili da fuori provincia e poi fuori regione, la reggenza a DSGA di ruolo disponibili anche in scuole normo-dimensionate, e a seguire l’incarico: agli assistenti amministrativi disponibili immessi in ruolo nel 2019/2020, agli assistenti amministrativi titolari di supplenza disponibili, agli assistenti amministrativi inseriti in graduatoria di istituto; in questi ultimi due casi a condizione che gli interessati siano in possesso del titolo di studio previsto dal CCNL Istruzione e Ricerca per coprire il ruolo di DSGA. 

L’intesa prevede inoltre che questa materia rientri nell’ambito delle relazioni sindacali a livello regionale.

Di seguito un estratto dell'intesa (scaricabile da qui) in cui si concorda quanto segue:

PSN Regolamento contabile DI 129 2018Il decreto del Miur n. 129 del 28 agosto 2018, che ha sostituito il precedente DI 44/2001, rappresenta il nuovo regolamento sulla gestione amministrativo-contabile delle istituzioni scolastiche, entrato in vigore lo scorso 17 novembre 2018, prevede che le sue disposizioni si applichino dall’esercizio finanziario 2019, entrando in vigore effettivamente dal 1° gennaio 2019.
Tante sono le novità che sono state introdotte col nuovo regolamento che in sostanza è una sorta di manuale di contabilità per le scuole. Il nuovo testo, più snello del precedente, recepisce le novità normative che sono state introdotte in questi anni, in particolare quelle relative agli appalti, facendo ad esempio chiarezza sul tema delle soglie per l’affidamento di lavori, servizi e forniture da parte delle scuole. Con questo articolo PSN inizia una serie di approfondimenti sugli aspetti del nuovo regolamento per guidare DSGA e personale amministrativo ad operare correttamente e a familiarizzare con le nuove scadenze previste per gli adempimenti del cosiddetto programma annuale e nella stesura del bilancio delle istituzioni scolastiche.  
Qui è possibile scaricare un utile file che mette a confronto i testi dei due regolamenti per comprendere immediatamente le parti che sono state riscritte completamente. Di seguito invece iniziamo una disamina delle novità e delle scadenze da ricordare. 

VillaniUna risoluzione delle Commissioni VII e XI che prevede la figura dell'assistente tecnico anche all'interno degli istituti comprensivi e direzioni didattiche impegna il Governo ad ampliare gli organici di tali istituzioni inserendo anche tali lavoratori previsti oggi solo per gli istituti secondari.

Ad esserne promotrice, la deputata Virginia Villani insieme ai colleghi Ciprini, Tripiedi, Dori, Giovanni Russo, Lovecchio, Perconti, Nappi, Del Monaco, Nitti, Ermellino, Parentela, Grimaldi, Iorio, Manzo, Gagnarli, Azzolina, Casa, Pignatone, Grippa.
Una risoluzione che come spiega la deputata Villani, membro della Commissione Istruzione della Camera, si rende necessaria in quanto "I dirigenti scolastici delle istituzioni scolastiche di primo grado sono costretti a rivolgersi a ditte o operatori esterni per garantire il buon funzionamento dei laboratori didattici o degli uffici con ulteriori spese per le casse dello Stato e con notevole dilatazione dei tempi nel ripristino di macchine guaste e non solo".

"Per tali motivi", continua ancora la Villani, "abbiamo impegnato il Governo ad adottare le iniziative di competenza per prevedere all'interno del nuovo contratto collettivo nazionale scuola, in fase di discussione, la figura dell'assistente tecnico anche all'interno degli istituti comprensivi e direzioni didattiche".

Pmobilità buonascuolaubblicati, come da calendario, gli esiti dei movimenti del personale ATA con i prospetti degli elenchi dei trasferimenti inviati agli Uffici scolastici territoriali in corso di pubblicazione sui relativi siti.

Oltre il tabulato di coloro che hanno ottenuto il trasferimento o il passaggio di profilo nella stessa area è disponibile anche il prospetto riepilogativo della situazione provinciale delle varie tipologie di posti dopo la mobilità.

Appena disponibile sarà diffuso anche il riepilogo complessivo posti rimasti liberi dopo le operazioni di mobilità, per le immissioni in ruolo e le altre operazioni annuali per il prossimo anno scolastico 2018/2019.

PSN Personale ATA Modello D3Finalmente disponibile su Istanze on line la funzione per compilare l’allegato D3 che sarà disponibile  a partire dal 14 marzo fino alle ore 12:00 del 13 aprile 2018  per la scelta delle sedi del personale ATA di terza fascia.  Il MIUR ha infattipubblicato il 6 marzo 2018 la nota 11970relativa alla disponibilità su Polis del modello D3.

Ricordiamo che è possibile farsi un’idea delle scuole esprimibili accedendo all’applicazione del MIUR (Personale ATA - Sedi esprimibili) presente nella sezione graduatorie ATA (nella quale sono disponibili anche altri materiali e i vari avvisi): vai all’applicazione.

La nota si riferisce ovviamente alle graduatorie che avranno validità a partire dall’anno scolastico 2018/2019 fino all’a.s. 2020-2021.
Come ribadito più volte, il personale Ata ha la possibilità di simulare la scelta delle scuole attraverso l’app del Miur "Sedi Esprimibili". L’applicazione rappresenta una specie di anteprima che gli utenti potranno usare per poi riportare le informazioni da compilare nel modello D3. Va però ricordato che si potranno scegliere solo ed esclusivamente le sedi della medesima provincia in cui è stato presentato il Modello D1/D2 in forma cartacea.

PSN TITOLI ACCESSO ATATanti ci scrivono in redazione per conoscere quali siano i titoli necessari per poter produrre la domanda per il personale ATA che è possibile presentare dal 30 settembre fino al 30 ottobre 2017 per entrare a far parte delle nuove graduatorie di III fascia, valide per il triennio 2017-2020 che sostituiranno integralmente quelle vigenti nel triennio 2014-2017.
In questo articolo pubblichiamo un'utilissima tabella di riepilogo dei titoli di accesso per ciascun profilo professionale e una guida semplificata per la compilazione di tutti i modelli di domanda.   
Le domande si presentano in modalità cartacea sui modelli predisposti dal MIUR scaricabili da qui. Le domande possono essere spedite tramite raccomandata con ricevuta di ritorno, o trasmesse per posta elettronica certificata oppure consegnate a mano presso un’istituzione scolastica di una sola provincia a scelta dell’aspirante (con esclusione della Valle D’Aosta e di Trento e Bolzano).
Va detto chiarito che le domande possono essere prese in carico da qualunque istituzione scolastica, anche qualora nelle stessa citata istituzione non sia presente l'organico di uno o più profili professionali richiesti;
La domanda di inserimento o di conferma/aggiornamento nella terza fascia delle graduatorie di circolo e di istituto per le supplenze temporanee è unica per tutti i profili professionali richiesti.

Chi si iscrive per la prima volta dovrà utilizzare il Modello D1.

Tale modello deve essere compilato anche da:

PSN personale ataFinalmente disponibili i modelli di domanda (D1D2 e D4) per le graduatorie di terza fascia ATA 2017-2020 che dovranno essere utilizzati per l’inserimento/conferma/aggiornamento vanno presentate dal 30 settembre al 30 ottobre 2017.

Le nuove graduatorie sostituiranno integralmente quelle vigenti nel triennio precedente, a secondo delle casistiche sarà necessario utilizzare uno dei seguenti modelli:

MIUR giorno

Dopo un lungo confronto con le OO.SS, arrivano dal Ministero importanti chiarimenti in merito al conferimento delle supplenze per il personale ATA (III fascia), che di seguito vi riportiamo:

  • L’art. 1, comma 2, del summenzionato D.M. 640 prevede che le nuove graduatorie di terza fascia sostituiscano “integralmente quelle vigenti nel triennio scolastico precedente” ed abbiano “validità per il triennio scolastico 2017/18, 2018/19 e 2019/20 ai sensi dell’art. 5 comma 6 del Regolamento supplenze ATA“.