Normativa

Le istruzioni operative sul conferimento delle supplenze per l'a.s. 2013/14 prevedono la possibilità di documentare il diritto all'atto della covocazione (o comunque secondo le indicazioni impartite dai rispettivi uffici).

Docente – martedì mi dovrò presentare per stipulare un contratto a t.d. sul sostegno (scuola primaria). Ho scoperto da poco di essere incinta…ed è una gravidanza “a rischio”,il dottore mi ha prescritto assoluto riposo. Ora volevo sapere se fosse necessario presentarsi a scuola per stipulare il contratto o se fosse possibile fare tutto a “distanza”? Sicuramente dovrò`accettare un contratto in un paese molto distante dal mio e non potrò lavorare visto la mia delicata situazione. Grazie in anticipo per la tua cortese attenzione.

Pina – buonasera,sono un’insegnante di scuola primaria a t.i. mia figlia è nata il 24/11/2004 vorrei sapere se posso usufruire del congedo  visto che fino a novembre è nell’ottavo anno.

Giorgia – una neo immessa in ruolo di scuola dell’infanzia si colloca in aspettativa per dottorato di ricerca fino a dicembre 2015. La supplenza da conferire (quindi supplenza prima del 31/12 e per tutta la durata dell’anno scolastico) ritorna all’Ufficio scolastico Territoriale attingendo dalle graduatorie permanenti o viene gestita direttamente dal Dirigente Scolastico perché considerata supplenza temporanea fino al termine dell’attività didattica?

Giorgia – Buon giorno, desidererei avere un chiarimento sul seguente quesito: Esiste uno spezzone di due ore di economia aziendale, restituito al dirigente scolastico dopo le nomine delle graduatorie a esaurimento e, in assenza di docenti con diritto di completamento di orario, verrà assegnato a un docente a tempo indeterminato. Più docenti della disciplina ne hanno fatto richiesta,alcuni per iscritto, altri verbalmente. In assenza di criteri di assegnazione stabiliti in sede di contrattazione di istituto, quale criterio può/deve essere utilizzato dal dirigente per procedere all’attribuzione di tali ore? Grazie per la vostra disponibilità.

Paolo Pizzo (segreteria provinciale UIL scuola Catanzaro) - Stabilire, anche attraverso una delibera collegiale, un’ora di ricevimento antimeridiana non può essere ritenuto obbligatorio se non vi è alcun appuntamento concordato con i genitori degli allievi.

Scuola – Desideriamo confrontarci con il vostro servizio di consulenza su una questione che siamo in disaccordo con qualche altra scuola che la pensa diversamente da noi. Veniamo al punto: al supplente temporaneo che sostituisce la titolare nella scuola dell’Infanzia dal lunedì al venerdì, spetta o non spetta la conferma della supplenza se la titolare si riassenta nuovamente il lunedì ma con tipologia di assenza diversa dalla precedente (es.: prima settimana malattia del figlio, seconda settimana malattia propria). Secondo la nostra interpretazione dovrebbe essere prioritaria la continuità didattica, secondo qualche altra istituzione scolastica bisogna riconvocare nuovamente.

Marco – Salve, sono un docente immesso in ruolo nel 2011 che sta usufruendo del  congedo per dottorato di ricerca sino al 31/12/13. A partire dall’1/1/14  dovrei effettuare l’anno di prova. Facendo il computo dei giorni sino  alla fine dell’anno scolastico è molto probabile che non riesca a fare i  180 gg previsti per il superamento dell’anno di prova. Mi domando se è possibile che il periodo di congedo per dottorato sia comunque computato  per il raggiungimento del numero minimo di giorni previsto (180 appunto)  o se è prevista altra soluzione. Grazie della disponibilità eventuale e del chiarimento.