Normativa

Scuola – Desideriamo confrontarci con il vostro servizio di consulenza su una questione che siamo in disaccordo con qualche altra scuola che la pensa diversamente da noi. Veniamo al punto: al supplente temporaneo che sostituisce la titolare nella scuola dell’Infanzia dal lunedì al venerdì, spetta o non spetta la conferma della supplenza se la titolare si riassenta nuovamente il lunedì ma con tipologia di assenza diversa dalla precedente (es.: prima settimana malattia del figlio, seconda settimana malattia propria). Secondo la nostra interpretazione dovrebbe essere prioritaria la continuità didattica, secondo qualche altra istituzione scolastica bisogna riconvocare nuovamente.

Marco – Salve, sono un docente immesso in ruolo nel 2011 che sta usufruendo del  congedo per dottorato di ricerca sino al 31/12/13. A partire dall’1/1/14  dovrei effettuare l’anno di prova. Facendo il computo dei giorni sino  alla fine dell’anno scolastico è molto probabile che non riesca a fare i  180 gg previsti per il superamento dell’anno di prova. Mi domando se è possibile che il periodo di congedo per dottorato sia comunque computato  per il raggiungimento del numero minimo di giorni previsto (180 appunto)  o se è prevista altra soluzione. Grazie della disponibilità eventuale e del chiarimento.

Lalla - Con la nota 1878 del 30 agosto 2013, il MIUR fornisce le istruzioni agli uffici territoriali per il conferimento delle supplenze annuali al personale docente, educativo ed ATA. Scheda di lettura UIL con le novità più rilevanti.

Lorena – a breve rientro a scuola dopo la maternità usufruendo della riduzione oraria per allattamento. avendo una cattedra alla scuola media di 18 ore e l’orario scolastico distribuito dal lunedì al venerdì mi hanno detto che mi spettano 5 ore di riduzione, quindi in pratica farò 13 ore totali. Avendo 2 classi dove farei 9 ore in una e 9 ore nell’altra come dovrò dividermi? un alunno può avere me e una supplente contemporaneamente? grazie spero in un tuo aiuto per potermi organizzare! aspetto delucidazioni.

Maria – sono un’insegnante precaria e a febbraio sono diventata mamma. Ho già usufruito quindi del periodo di astensione obbligatoria e anche dei 30 gg di astensione facoltativa (il periodo di astensione obbligatoria terminava a fine maggio). Desideravo chiedervi se, sperando di stipulare al più presto un contratto con una scuola, posso usufruire di un ulteriore periodo di congedo. Dalle poche informazioni a mia disposizione so che potrei chiedere il congedo parentale per ulteriori sei mesi con riduzione di stipendio. Corrisponde a verità? Posso chiederlo al momento della presa di servizio? E’ valido anche per chi come me è precario? Mi hanno anche detto, ma chiedo lumi, che chi ha un reddito familiare molto basso potrebbe non avere riduzione di stipendio. Sarà vero? Grazie mille.

Donatella – 1)Dopo aver preso la nomina (oggi, 31 agosto) da Gae per incarico annuale fino al 30/6, entro quando devo presentarmi per prendere servizio? 2) Dovrei avere un certificato di gravidanza a rischio ma vedrò il ginecologo della asl solo martedì: una volta avuto il certificato a chi devo presentarlo? 3) Nel caso in cui il ginecologo decidesse diversamente potrei chiedere il congedo parentale facoltativo (retribuzione al 30%) a partire da mercoledì o sono necessari giorni di preavviso?  Purtroppo la scuola dista più di 50 km da casa mia e, al VI mese di gravidanza, non ce la faccio a guidare. Grazie per l’attenzione.

Segreteria Scolastica – Spettabile redazione avremmo il seguente quesito da esporre: Nel Nostro Istituto Comprensivo dal 1° settembre 2013 restano disponibili n° 6 ore + 6 ore entrambe di posto comune, di scuola primaria, derivanti da 2 titolari in part time per 18/24. Come si procede per l’assegnazione di tali spezzoni orari? Il dubbio è: anche i docenti di scuola primaria titolari per ore 24/24 e in servizio nel plesso, possono accedere a tali ore aggiuntive? Grazie infinite per la consueta e valida collaborazione che fornite alle segreteria!

Cinzia – Sono una docente di ruolo di scuola media superiore di II grado , vorrei avere chiarimenti in merito all’assistenza durante gli intervalli ( modalità , frequenza ,ecc….. ). Grazie.