Mobilità

PSN Assegnazioni provvisorieIniziano ad essere pubblicate le graduatorie per le utilizzazioni ed assegnazioni provvisorie, molto attese dai tanti docenti che ancora si trovano fuori regione o provincia di residenza o in esubero nazionale. Nelle graduatorie in corso di pubblicazione, a cura dei vari U.A.T., è possibile riscontrare errori relativi al punteggio e/o al mancato riconoscimento dei diritti di precedenza.

PSN mette a disposizione modello di reclamo, valido sia per utilizzazione sia per assegnazione provvisoria.

I tempi di pubblicazione delle graduatorie provvisorie variano da provincia a provincia; si ricorda che le utilizzazioni hanno precedenza sulle assegnazioni provvisorie, ma che queste ultime, in caso di accoglimento, annullano le prime. In merito ai termini per presentare reclamo per errori nelle graduatorie ricordiamo che la normativa prevede quanto segue:

assegnazioni provvLa mobilità in organico di fatto sta per chiudere i battenti, almeno per ora. Mancano infatti pochissimi giorni alla scadenza dei termini di presentazione della domanda di assegnazione provvisoria per la scuola secondaria di primo e secondo grado, prevista per il 2 agosto. Visto che infanzia e primaria hanno già inviato le loro domande (la loro scadenza era il 20 luglio), si può ben dire che "i giochi sono fatti".

Ma i docenti si chiedono già come avverrà l'elaborazione dei movimenti, visto che in tanti hanno presentato la domanda per la prima volta.

La procedura in apparenza è semplice: la domanda di assegnazione provvisoria, contrariamente a quella per la mobilità in organico di diritto, si invia all'Ufficio Scolastico Provinciale della sede richiesta (e non di titolarità). L'invio è online per la maggior parte delle domande, salvo qualche caso estremo cartaceo (per esempio docenti della secondaria che vogliono chiedere AP in altro ordine di scuola per cui non sia più possibile accedere a domanda online perchè scaduti i termini).

PSN Assegnazioni provvisorieMancano solo 4 giorni alla chiusura della funzione per presentare domanda di assegnazione provvisoria per la scuola secondaria e forse qualcosa si muove a proposito di uno dei nodi scottanti nella compilazione della domanda stessa. Come denunciato in questo articolo da Professionisti Scuola, non c'è affatto chiarezza su quante siano le sedi scolastiche del comune di ricongiungimento da inserire nel modulo, prima di poter scegliere anche scuole di altri comuni.

Ci sono giunte in redazione le segnalazioni di due comunicati sindacali, entrambi di fonte CISL: in essi si sostiene che in data 21 luglio 2017, in tarda serata, il Miur avrebbe inviato una nota agli USP secondo la quale è sufficiente, solo per coloro che hanno fatto domanda di assegnazione provvisoria, indicare come prima preferenza quella per una scuola sede di organico del comune di ricongiungimento senza l’obbligo di indicare tutte le sedi presenti nel comune prima di passare ad altri comuni.

PSN Assegnazioni provvisorieE’ un’estate nuovamente tormentata per migliaia di docenti che non sono riusciti ad avvicinarsi alle loro famiglie con la mobilità. Sono infatti alle prese con la domanda di assegnazione provvisoria, già presentata dai colleghi di infanzia e primaria e in dirittura d’arrivo (la scadenza è il 2 agosto) per la secondaria di primo e secondo grado. Il CCNI relativo alla mobilità in organico di fatto è stato sottoscritto e pubblicato nel giugno scorso, presenta quest’anno diversi nodi che a tutt’oggi sono rimasti completamente irrisolti.

Un punto assai controverso (e di fondamentale importanza) scaturisce dal fatto che quest’anno è stata eliminata la possibilità di inserire nella domanda codici di comuni e/o distretti, limitando quindi le scelte o alle singole scuole o ad un’intera provincia.

Nelle AP il codice del comune di ricongiungimento, da sempre, andava indicato prima di altre sedi. Con la soppressione del codice stesso (alla quale le Organizzazioni Sindacali affermano di essersi opposte fortemente) le cose si sono complicate. L’art. 7 del CCNI, al comma 10, afferma tra l’altro “Le preferenze relative alle scuole del comune o dell'ambito subcomunale dovranno necessariamente precedere le altre eventuali preferenze.”

mobilitàCome PSN aveva già annunciato sui suoi social, la pubblicazione gli esiti dei trasferimenti della scuola secondaria di secondo grado non era ufficialmente slittata al giorno 21 luglio. Infatti già da ieri molti docenti riuscivano tramite un escamotage (simulare la compilazione della domanda di mobilità in organico di fatto - ovvero l'assegnazione provvisoria- per la primaria) a visualizzare il movimento

Questa mattina sono già stati resi noti gli esiti della mobilità da Ufficio Scolastico Territoriale di Modena e, tramite sito sindacale, anche quelli della provincia di Taranto

Inoltre già sono in arrivo le mail personali ai docenti

ARTICOLO IN CONTINUO AGGIORNAMENTO

 mobilità valigia#Mobilità2017 #esitiSecondoGrado

Qui tutti gli esiti della mobilità per il II grado. Controlla se sei stato trasferito !

Sono stati resi noti gli esiti della mobilità su scuola di Secondo grado.

Come già fatto per gli altri gradi, PSN pubblica tre utilissimi file per la mobilità della scuola di Secondo grado che riportano il riepilogo di tutti trasferimenti avvenuti sia in fase provinciale che interprovinciale ordinati sia per punteggio che per precedenze. Inoltre allegato a questo articolo anche il tabulato con il riepilogo nazionale dei movimenti ed i posti residui per ogni provincia. Chi non ritrova il suo nominativo  in questi file vuol dire che non ha avuto la domanda soddisfatta né in fase provinciale né interprovinciale.

Anche per II grado gli esiti erano stati già elaborati e stanno arrivando le prime notifiche ai docenti. I primi a ricevere le mail sono i docenti non accontentati su nessuna preferenza espressa. Gli Usp hanno intanto pubblicato gli esiti sui loro siti.

Sono 23.525 i movimenti (trasferimenti e passaggi) del personale docente della scuola secondaria di II grado, pubblicati oggi 20 luglio.
In dettaglio i numeri distinti per tipologia di movimento:

  • 15.561 trasferimenti nell'ambito della provincia
  • 5.330 trasferimenti in altra provincia
  • 1.518 passaggi di ruolo in ambito provinciale
  • 649 passaggi di cattedra in ambito provinciale
  • 267 passaggi di ruolo in altra provincia
  • 200 passaggi di cattedra in altra provincia

I trasferimenti a domanda sono stati 20.9551.556 quelli d'ufficio e 1.004 quelli conseguenti a domanda condizionata. I posti che residuano dopo le operazioni sono 15.320.

Di seguito gli utilissimi file di riepilogo nazionale con tutti i nominativi dei docenti soddisfatti sulle preferenze espresse:

assegnazioni provvisorie

Il Ministero dell'Istruzione -sull'apposita pagina dedicata alla mobilità – ha pubblicato ulterioiri FAQ di chiarimento per le domande di assegnazione provvisoria e utilizzazione (2017/18), per infanzia e primaria.

 

istanze

La chiamata diretta non piace e si sapeva. Infatti, sono complessivamente 1.200, i docenti di I ciclo (infanzia- primaria e medie) titolari su ambito, che non hanno inserito il proprio curriculum, secondo le direttive impartite dal MIUR (in accordo con le OO.SS), che ne richiedeva la registrazione al fine di procedere allo scorrimento delle tabelle di viciniorietà.