Contratto e Retribuzione

utilizzazioni ass provvisorieA conclusione della breve trattativa avviata la settimana scorsa è stata sottoscritta il 13 maggio 2015 la pre-intesa sul rinnovo del Contratto collettivo nazionale integrativo sulle utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo ed Ata della scuola per il 2015/2016. Ora si dovrà attendere l’autorizzazione da parte del Dipartimento della funzione pubblica, di concerto con il Mef, per la firma definitiva

utilizzazioni ass provvisorieAl MIUR c’è stato oggi il primo incontro di trattativa per il rinnovo del CCNI 2015-2016 per le utilizzazioni e assegnazioni provvisorie di tutto il personale della scuola.

Le parti, in questo primo incontro, hanno convenuto sull’esigenza di procedere speditamente nella discussione, al fine di pervenire quanto prima alla sottoscrizione dell’ipotesi di contratto. Questo per poter mettere anche un punto fermo rispetto alle tante problematiche che si prospettano per la gestione del personale in considerazione delle novità in discussione in Parlamento.

modello 730 2015 precompilatoNoiPA, viste le numerose richieste di chiarimento circa l'impossibilità per alcuni contribuenti di poter usufruire del modello precompilato, ha diramato una nota con la quale sono stati evidenziati i criteri adottati dall’Agenzia delle entrate per la predisposizione del modello 730 precompilato. 
Riportiamo il contenuto testuale di quanto ripreso da NoiPA e pubblicato anche sul sito della Agenzia dell'Entrata. Per il 2015 sono destinatari del 730 precompilato i contribuenti che, contemporaneamente soddisfino le seguenti condizioni:

mobilitàIn data 26 novembre 2014 è stata sottoscritta la pre-intesa per il rinnovo del contratto nazionale integrativo sulla mobilità del personale docente, educativo ed Ata della scuola per il 2015-2016.

 

Come noto, il dlgs 150/09 all’art. 40-bis comma 2, ha introdotto lunghe e complesse procedure per avere l’autorizzazione alla sottoscrizione definitiva del CCNI da parte del Dipartimento della Funzione Pubblica di concerto con il MEF.

noipaCon il messaggio 154 del 12 dicembre 2014 il sistema NoiPA comunica il posticipo dell’emissione speciale per il  pagamento del personale supplente della scuola, già prevista nella data dell'11 dicembre, nonché quella dei compensi accessori.

mobilitàIn data 26 novembre si è conclusa,  la sottoscrizione della pre-intesa sul rinnovo del CCNI (Contratto collettivo nazionale integrativo) per la mobilità di tutto il personale della scuola per l’anno scolastico 2015/2016. Precisiamo che la Gilda Unams ha deciso di non sottoscrivere l'ipostesi di CCNI in quanto il MIUR ha reso impossibile apportare modifiche significative all´ articolato ed alle tabelle di valutazione dei titoli.

Riportiamo in allegato  bozza del contratto e in sintesi le modifiche apportate:

PersonaleSupplenteIl MIUR con la nota del 14 novembre 2014 ha chiarito come risolvere il mancato finanziamento delle supplenze con contratto fino all’avente diritto, determinato dal fatto che il sistema Sidi non accetta l’inserimento degli stessi contratti senza l’indicazione di una data di termine.

mobilitàSi è avviato al MIUR il tavolo di confronto per la trattativa per il rinnovo del contratto collettivo integrativo sulla mobilità di tutto il personale docente, educativo ed Ata della scuola per l’anno scolastico 2015-2016.

"Il nuovo meccanismo delle retribuzioni e degli scatti indicato nel rapporto La Buona Scuola non migliorerà il trattamento economico riservato ai docenti, ma al contrario provocherà un taglio degli stipendi". 

La Gilda degli Insegnanti,  confuta tabelle e affermazioni riportate nelle linee guida del Governo riguardanti gli aspetti retributivi e di progressione di carriera.

Proponiamo tre tabelle ripepilogative significative dell'approfondimento, in allegato :

 Docenti guadagno effettivo

Come avevamo precisato più volte nel forum a tanti utenti finalmente è arrivato, dopo settimane di confusione, il messaggio n. 6050/14 dell'Inps con cui l'Istituto chiarisce il caso del diritto a ricevere l'ASPI - nel periodo di non lavoro di luglio e agosto - per i docenti e il personale ATA immessi in ruolo con decorrenza economica a partire dal settembre successivo.

Nel  messaggio n. 6050/14 l' INPS  rende noto che, a fronte del mancato aggiornamento dei dati UNIEMENS (la banca dati on line che raccoglie informazioni retributive e contributive per ogni lavoratore), per evitare ulteriori ritardi nella tutela dei soggetti, le sedi dell'INPS possono avvalersi delle buste paga fornite direttamente dagli interessati per la verifica dei requisiti contributivi e per definire l'importo e, in caso di Mini ASpI o di soggetti ultracinquantenni, la durata della prestazione.

A fine maggio, o con un ritardo tecnico per i dipendenti pubblici, molti italiani si ritroveranno in busta paga il bonus da 80 euro promesso. In particolare 80 euro al mese per i redditi da lavoro dipendente tra i 18.000 e i 24.500 euro, per un totale di 620 euro l´anno nel 2014, pari a 77,5 euro mensili a partire da maggio; nel 2015 si sale a 79,1 euro al mese, pari a 950 euro all´anno). I redditi più bassi, fino a 17.714 euro, beneficeranno di un incremento pari al 3,5%, mentre quelli tra i 24.500 e i 28.000 euro vedranno ridotti gli aumenti (al di sopra, invece, non ci sarà alcun aumento).