Concorsi, FIT

concorso pcIn un'intervista a Repubblica il Ministro Stefania Giannini, chiarisce alcuni punti sul prossimo concorso riservato ai soli docenti abilitati. Il bando anche se in ritardo dovrebbe per inizio febbraio vedere la luce, per fine marzo prova scritta, a giugno gli orali e settembre i vincitori in cattedra.

Ecco alcune considerazioni del Ministro:

Prova preselettiva
Nessuna prova selettiva anche per il bando infanzia-elementari, niente test, niente quiz né crocette. Lo scritto tutto su computer farà risparmiare tempo. 

La prova scritta
Otto domande a risposta aperta, due in inglese. Le lingue straniere diventano un passaggio decisivo: se pretendiamo ragazzi con l'inglese in tasca, servono docenti preparati. I candidati avranno due ore e mezza per rispondere.

concorso pcIl ministero dell'Istruzione ha consegnato oggi al Consiglio superiore della pubblica istruzione (Cspi) il decreto sulle prove di esame e i programmi del concorso a cattedra per reclutare 63.712 docenti, che avrà tempo fino al 28 gennaio per esprimere il suo parere.

Concorso DSDopo un silenzio assordante durato 12 mesi, la legge di stabilità interviene sul futuro concorso per dirigenti scolastici modificando per l’ennesima volta le modalità di reclutamento che tanti contenziosi hanno generato in questi anni a causa della maldestra gestione delle procedure concorsuali da parte dell’amministrazione: la gestione del concorso ed i relativi fondi ritornano nuovamente dalla Scuola Nazionale dell’Amministrazione al MIUR, ma non è stata ancora stabilita la data per l’emanazione del bando.

E’ bene fare una breve storia per capire meglio la vicenda del prossimo concorso per il reclutamento dei Dirigenti scolastici che non vede ancora la sua conclusione.

Durante il Governo Letta, il Ministro del MIUR Carrozza, viene emanato il Dl 104 del 12 settembre 2013, convertito poi nella Legge 128 dell’8 novembre 2013.L’articolo 17 stabilisce che il prossimo concorso sarà nazionale, bandito annualmente e sarà affidato alla Scuola Nazionale dell’Amministrazione che emanerà il bando, in base ad un DPCM su proposta del ministro MIUR di concerto con il ministro per la Pubblica Amministrazione e con il MEF. L’art.17 prevede che il DPCM debba essere emanato entro 4 mesi.

BruschiDopo la pubblicazione del DPCM che autorizza il Miur all'avvio delle procedure concorsuali per il prossimo triennio, l'ispettore del Miur, il dott. Max Bruschi, è intervenuto con un post sulla sua pagina fb entrando nel merito della distinzione operata sui posti comuni e di potenziamento messi a bando e riguardo ai posti di sostegno messi a bando, chiarendo che è possibile, volendo, emettere bandi concorsuali straordinari "medio tempore".
Di seguito riportiamo il testo completo del post:

"Uscito il DPCM di autorizzazione sui posti, faccio due rapide riflessioni, anche in base alle "voci" diffusesi in questi giorni.
La prima. La divisione tra posti "comuni" e posti di potenziamento è e non può che essere una "fictio iuris", dovuta ai criteri di calcolo. Per quanto mi riguarda, nel bando, detti posti non potrebbero che essere indistinti, così come indistinti (e non mi stancherò mai di ripeterlo) sono negli organici delle scuole: per ciascuna classe o posto, andrà messo il numero complessivo delle disponibilità nell'organico dell'autonomia, che è ciò di cui parla la 107/2015. Tutto il resto, riguarda l'organizzazione delle istituzioni scolastiche e il ruolo dirigenziale dei DS.

concorsoCon Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministrifirmato il 24 dicembre 2015 è stato autorizzato il Miur ad avviare, per il triennio scolastico 2016/2018, procedure concorsuali per il reclutamento, nei limiti delle risorse finanziarie disponibili, di 63.712 posti, così ripartiti:

In allegato troverete una raccolta di  tutte le tracce delle prove scritte del Concorso Docenti 2012 da poter consultare per valutare quali furono i quesiti proposti per le varie discipline.

Ricordiamo che nel prossimo concorso in arrivo le prove saranno 2 per i docenti della tabella “A”,  la prima tutta al PC (computer based) alla quale si dovranno rispondere a quesiti a risposta multipla e altri quesiti a risposta aperta sintetica, la seconda prova  dovrebbe riguardare la trattazione di una lezione, mentre per i docenti ITP ci sarà una terza prova pratica

Solo per la  scuola dell´infanzia e primaria saranno predisposte prove preselettive data la numerosità degli aspiranti, mentre per gli altri gradi di scuola non ci saranno prove preselettive.

concorsoSecondo il segretario Domenico Pantaleo della FLC-CGIL, incombe una nube pesantissima sul cielo del Ministero dell'Istruzione a causa dei bandi di concorso per l'assunzione di 63.700 docenti in tre anni, previsti per il primo dicembre ma slittati a questo punto a  data da destinarsi, nonostante il ritardo di qualche giorno anticipato dalla Giannini.

Il Ministero sembra essere in difficoltà causa la forma legislativa scelta, il Decreto del Presidente della Repubblica per il varo delle nuove classi di concorso impone una serie di passaggi istituzionali obbligati, dai pareri del Consiglio di Stato a quelli delle Commissioni parlamentari competenti e infine al via libera del Consiglio dei ministri, che sottoporrà il testo definitivo alla firma del presidente Mattarella per poi giungere in   Gazzetta Ufficiale.

concorso pcIl bando del precedente concorso a cattedre, quello del 2012, conteneva, relativamente ai programmi, un rinvio alle cd. Avvertenze Generali che, come molti ricorderanno, integravano le materie di esame per ogni singola classe di concorso. 
Più precisamente gli allegati al bando di quel concorso le indicavano come "requisiti culturali e professionali in ordine al settore o ai settori disciplinari previsti da ciascuna classe di concorso"; si trattava di una parte comune a tutte le classi di concorso, con le dovute differenza a seconda della materia.
Tra queste rientravano, ad esempio:

ConcorsoAlcune fonti di stampa sembrerebbero avallare l'ipotesi che la pubblicazione del bando del nuovo concorso a cattedre possa subire un ritardo di almeno un paio di settimane.
Il ritardo sarebbe dovuto al fatto che si è in attesa della approvazione definitiva del regolamento sulle nuove classi di concorso, atto che al momento è in Commissione Istruzione al Senato.
Secondo il calendario delle convocazioni della Commissione il regolamento dovrebbe essere esaminato nella seduta del 25 novembre.
Ottenuto il parere della Commissione Istruzione, il regolamento dovrebbe essere poi approvato in via definitiva in un prossimo Consiglio dei Ministri e dare così il via alla procedura concorsuale.

concorsoContinuano le indiscrezioni intorno al prossimo concorso docenti, le ultime provengono dal sindacato conitp a seguito di un incontro avuto in via in formale al MIUR.  E' stato ribadito, che il concorso sarà esclusivamente per i docenti abilitati e sarà indetto per tutte le classi di concorso e per i docenti in possesso della specializzazione per il sostegno.

Quindi risulta anche confermata l'idea di bandire specifico concorso per i posti di  sostegno ai quali potranno partecipare i docenti specializzati, con la possibilità di partecipare sia per il posto comune che a quello di sostegno.

 concorsoIl direttore dott.ssa Novelli nell'incontro con le OOSS in merito al CCNI, ha fornito anche una breve informativa sul prossimo concorso. Ha chiarito,   che per la scuola dell´infanzia e primaria saranno predisposte prove preselettive data la numerosità degli aspiranti, mentre per gli altri gradi di scuola non ci saranno prove preselettive e molto probabilmente la prova scritta sarà computer-based, mentre quella orale basata sulla simulazione di una lezione.

concorsoSulla sua pagina fb, Davide Faraone pubblica i numeri del prossimo concorso a cattedra e delle prossime immissioni in ruolo, ecco il post integrale.

Assunzioni ‪#‎labuonascuola‬, scusate c’eravamo sbagliati. Non 160.000, ma circa 180.000 in tre anni. A dicembre concorso per oltre 63.000

Avevamo detto: “con la Buona Scuola assumeremo 160.000 docenti, tutti i docenti di cui le scuole hanno bisogno per realizzare in autonomia il loro progetto formativo”. E pochi avevano creduto riuscissimo nell’impresa. Un’impresa titanica che nessun governo finora aveva mai tentato. Non ci crederete, ma siamo stati prudenti. Tra il 2015 e il 2018 entreranno in ruolo circa 180.000 insegnanti, forze giovani che daranno una marcia in più alla scuola italiana.

concorsoSono sempre più insistenti le voci che confermano la presentazione del bando per il prossimo concorso docenti entro dicembre 2015. Una delle novità, secondo Corrado Zunino giornalista di Repubblica, è l'assenza della prova preselettiva che mise tanto in crisi i docenti nel Concorsone del 2012, poichè si prevede la partecipazione di un numero minore di candidati rispetto al concorso precedente (180mila rispetto a più di 300mila del 2012), precisiamo che sono voci da confermare. Sia la  prova scritta che quella orale  non dovrebbe essere di carattere contenutistico, ma orientate alla presentazione di una lezione.

concorsoA seguito del parere favorevole dell’Avvocatura Generale dello Stato, il Miur ha stabilito lo scioglimento della riserva per i canditati che hanno conseguito la laurea oltre i termini previsti dall’art. 2 del D.D.G. n. 82/2012. Gli Uffici Scolastici Regionali stanno provvedendo a emanare i decreti che recepiscono tale disposizione.
Ancora nessuna novità invece per gli altri ricorrenti inseriti con riserva per punteggio conseguito nella prova preselettiva inferiore a 35, non essendoci state pronunce definitive nel merito.

Con nota 19 marzo 2015 prot. n. 9048 il Miur ha comunicato agli Uffici Scolastici Regionali lo scioglimento della riserva per i canditati che hanno conseguito la laurea oltre i termini previsti dall’art. 2 del D.D.G. n. 82/2012, trasmettendo il relativo parere reso dall’Avvocatura Generale dello Stato (prot. n. 96791 del 25 febbraio 2015).

maturitaIl Miur ha disposto una proroga per le domande a commissario/presidente per gli esami di Stato per II grado, visto che dal monitoraggio effettuato tramite il Sistema informativo, risulta che l’afflusso delle domande è ancora carente, non in linea con gli standard previsti. Pertanto con nota prot. n. 2283 del 18/03/2015 il Miur  ha disposto una proroga per la presentazione delle domande di partecipazione (modello ES-1) il cui Il termine slitta quindi dal 20 alle ore 14 del 27 marzo.

Il Ministero rammenta che la presentazione delle domande costituisce un preciso obbligo di istituto e che spetta ai dirigenti scolastici verificare l'avvenuta presentazione della scheda da parte di tutti i docenti aventi l'obbligo e procedere, comunque, all’eventuale acquisizione d'ufficio a sistema dei loro dati.

Con la presentazione del volume "La Buona Scuola"  per la riforma del Governo Renzi, si annuncia ufficialmente anche un nuovo concorso il cui bando sarà pubblicato tra marzo e aprile 2015 e sarà bandito per 40.000 posti. 
La conferma è infatti contenuta nel volume a pag. 32, di cui riportiamo la scansione con il cronoprogramma di indizione del concorso. Le domande saranno presentate da maggio 2015 e le prove preselettive che si terranno tra settembre e dicembre 2015. Di seguito il cronoprogramma: