Stampa
Categoria: Sostegno
Visite: 7832

In anteprima su Professionisti Scuola dati e confronti, chi perde e chi guadagna. Miur presenta nuova ipotesi di ripartizione dei posti con decurtazione per le regioni del sud. Nell'incontro del 17-12-2013 coi sindacati, il Miur ha consegnato una nuova tabella di ripartizione delle immissioni in ruolo sul sostegno
La ripartizione nel triennio è fondamentale anche per chi in vista della riapertura delle Graduatorie ad esaurimento, desidera cambiare regione a caccia dell'agognato ruolo.
Professionisti Scuola, svela in anteprima i retroscena che stanno portando il Miur ad un "balletto" di numeri sulla ripartizione delle immissioni sul sostegno nel triennio.

Iscriviti alla nostra Fan page

 

L'ipotesi di ripartizione è allegata al presente articolo con la tabella di ripartizione nel triennio dei posti di sostegno assegnati alle varie Regioni con una possibile decurtazione a danno delle Regioni dove il rapporto alunni disabili/docenti di sostegno è inferiore a 2, come si può rilevare dalla ripartizione dei 4.447 posti assegnati con decorrenza 2013/14.

La ripartizione penalizza le regioni del sud con una decurtazione di  immissioni in ruolo a favore di alcune regioni del nord così ripartita:

Sicilia      - 264 
Puglia      - 120 
Campania - 110
Calabria    - 69     
Sardegna  - 22
Basilicata  -  7

Incrementi invece per le seguenti regioni 

Lombardia      + 168
Lazio              +151
Veneto             +86
E. Romagna      +83
Toscana            +71
Marche             +34

Invariata invece la ripartizione per le altre regioni, eccezione fatta per l'Abruzzo con un +1, forse frutto solo degli scarti per arrotondamenti sul totale per far quadrare i numeri. 
La nuova ripartizione, avvenuta su richiesta dei sindacati, fa seguito ad una precedente ripartizione nel triennio presentata dal Miur ai sindacati nell'incontro del 21 novembre, mai diffusa dai siti specializzati, e di cui diamo visione ai nostri utenti in allegato al presente articolo. 
In quella ipotesi di ripartizione vi era una sostanziale ridistribuzione tra tutte le regioni con incrementi consistenti a favore delle regioni del Sud. Ad esempio + 2.450 per Campania, +880 Puglia, Sardegna + 500, Calabria +297, Sicilia +239 e riduzioni per quelle del nord con Lombardia -1719, E. Romagna -1027, Veneto -856, Toscana -463, Piemonte -834.
Non è dato sapere quel fosse la ratio di questa ipotesi di ripartizione nel triennio presentata al precedente incontro del 21 novembre insieme al decreto da inviare alla firma del MEF. Sta di fatto che i sindacati avevano però richiesto una nuova ripartizione che garantisse un rapporto docente/alunno 1 a 2 fin da subito a partire dalle immissioni per il 2013/4. La richiesta avrebbe però portato ad una ripartizione SHOCK per i docenti del sud con esigue immissioni su tutto il triennio e zero immissioni in ruolo per il 2013/14 per le seguenti regioni con un rapporto inferiore a 2 :
Molise;
Basililcata;
Puglia;
Campania;
Sicilia;
Calabria;
Sardegna

La nuova ripartizione presentata il 17 dicembre sembra un compromesso per evitare tale eventualità anche in considerazione forse del fatto che molte graduatorie al nord sono prive di specializzati sul sostegno e quindi disporre un numero così elevato di immissioni fin da subito avrebbe significato impossibilità comunque a coprire i posti da Gae.
Qui sulla piattaforma informatica di PSN (visibile solo per Registrati al sito) sono state caricate le ripartizioni per ciascuna regione nel triennio per le tre ipotesi fin'ora presentate dal Miur e un confronto tra di esse

Ipotesi di ripartizione delle immissioni sul sostegno (17-12)


Ipotesi di ripartizione delle immissioni sul sostegno (21-11)


Ipotesi iniziale di ripartizione delle immissioni sul sostegno (Settembre)

Confronto tra le ipotesi di ripartizione delle immissioni fin'ora diffuse dal Miur ai sindacati

In allegato, invece, i file con la tabella consegnata dal miur all'incontro del 17-12 con i sindacati e il file con il decreto a cui sono allegate l'ipotesi iniziale di settembre e del 21-11.

Articoli correlati

PSN SVELA I RETROSCENA CHE HANNO PORTATO ALLE CONSISTENTI IMMISSIONI SUL SOSTEGNO !!!
PIANO ASSUNZIONI TRIENNALE SUL SOSTEGNO: A RISCHIO FINO A 8.000 STABILIZZAZIONI DI PRECARI
RICONVERSIONE ESUBERI SU SOSTEGNO: ILLEGITTIME SENZA PRESELEZIONE