Stampa
Categoria: Formazione, TFA e PAS
Visite: 25740

PSN Riconoscimento 24 CFUIl Miur ha appena pubblicato una tabella riassuntiva che chiarisce meglio come conseguire i 24 CFU necessari per l'accesso al concorso 2018 per chi non sia già abilitato o in possesso dei 3 anni di servizio e come certificare crediti eventualmente già conseguiti. Nella tabella è anche chiarito che servono almeno 6 crediti su almeno 3 dei 4 ambiti previsti dal DM 616/2017.

Di seguito le indicazioni fornite dal Miur:

1) Il corretto conseguimento dei 24 crediti e il raggiungimento degli obiettivi formativi previsti dal DM 616/2017 (con indicati insegnamenti, altre attività formative, SSD, voti e CFU/CFA) deve essere certificato da una istituzione universitaria o AFAM. La certificazione è necessaria ai fini della partecipazione al Concorso docenti.

2) I CFU/CFA già conseguiti nel corso degli studi universitari o AFAM, in forma curriculare o aggiuntiva (corso di laurea triennale, specialistica, magistrale, master universitari o AFAM di primo e di secondo livello, dottorati di ricerca, scuole di specializzazione, corsi singoli), possono essere riconosciuti come validi dalle istituzioni universitarie o AFAM che rilasciano la certificazione di cui alla nota 1.

3) Si devono possedere almeno 6 CFU/CFA in almeno tre dei quattro ambiti disciplinari previsti dal DM 616/2017.

4) Per accedere al Concorso docenti è necessario il possesso sia dei 24 crediti formativi sia dei titoli di accesso alle Classi di Concorso previsti dai DM 259/2017, DPR 19/2016, DM 22/2005, DM 39/1998.

5) I CFU/CFA utilizzati per l’accesso alle Classi di Concorso possono essere utilizzati anche per il raggiungimento dei 24 crediti formativi (salvo quanto previsto dalle note 1 e 2) e viceversa.

Articoli correlati
Reclutamento e formazione: le ultimissime sulle modalità di acquisizione dei 24 CfU e sulla fase transitoria.Ecco il decreto
Reclutamento e formazione iniziale docenti 2018: decreto pronto entro fine luglio. Intanto occhio alle bufale!