Stampa
Categoria: Didattica 2.0
Visite: 13647

lux3Buongiorno,

oggi do' la parola scritta ai miei studenti di una seconda Liceo Scientifico.

L'articolo si inserisce all'interno di un percorso strutturato di ottica.

Avete mai pensato di misurare il livello di intensità luminosa della vostra stanza?

Avete la luce troppo o poco intensa?

Ed ancora : la luce emessa da una lampadina è bianca o è la somma di tutti i colori? e come fare a capire la sua temperatura senza misurarla?

Prima di passare a ciò che hanno scritto alcuni miei studenti (la classe di 28 alunni è stata suddivisa in gruppi da 4 ciascuno con un suo ruolo), va detto che agli alunni è stato detto poco o nulla di qualsiasi concetto teorico (a voi quindi estendere l'attività anche a spunti quali legge di Wien, spettro emissione, assorbimento etc.). La fase del lavoro qui presentata è di tipo explore in un percorso inquiry base. Gli alunni potevano consultare liberamente il proprio smartphone, scambiarsi contenuti multimediali, tramite gruppi telegram, whatsapp e social.

Lo smartphone è qui utilizzato come unico strumento di misura.

Iscriviti alla nostra Fan page
L'illuminazione dei luoghi di lavoro è disciplinata da una normativa ad hoc UNI EN 12464-1 qui reperibile

Così abbiamo girato per le stanze della Scuola ed abbiamo misurato il livello di luminosità (intensità luminosa in lux) delle singole stanze.

Luminosità degli ambienti

Materiali:

Procedimento:

Utilizzando l’applicazione luxmeter, abbiamo girato per l’edificio scolastico misurando la luminosità delle varie stanze e seguendo una tabella dove veniva indicata la quantità di luce per ogni tipo di ambiente abbiamo confrontato i dati.

Dati:

Stanza

Luminosità presente

Luminosità ideale

Segreteria didattica

379 lux

300-750 lux

Corridoio

172 lux

50-150 lux

Segreteria personale

1200-1440 lux

300-750 lux

Portineria

92 lux

50-150 lux

Sala studio

140 lux

300-750 lux

Aula 3°B

303 lux

300-750 lux

Aula 4°C

1200 lux

300-750 lux

Conclusioni:

Abbiamo quindi consigliato a insegnati, alunni e personale, di accendere o spegnere le luci a seconda della situazione.

Lux e colori

Abstract:

We chose two sources of light, a warm, the Sun, and a cold, a simple cell phone stack. Then, putting over the light colored tiles, we measured the intensity of LUX at equal distance.

Con luce fredda:

Materiale utilizzato:

Analisi teorica:

Ci siamo chiesti se la luce emessa da una lampada è fatta da vari colori. Abbiamo così posto davanti alla fotocamera del nostro smartphone dei filtri colorati, che lasciavano così passare solo quel determinato colore. I filtri colorati assorbono alcune lunghezze d’onda a seconda del colore sottraendole quindi allo spettro emesso dalla fonte luminosa. Ci siamo chieste quindi se con una luce fredda o calda  anche l’intensità luminosa potesse variare a seconda del filtro utilizzato. Qualora l'intensità luminosa cambia al variare del colore, vuol dire che la luce della lampadina è fatta sì da vari colori, ma non equamente distribuiti in termini di intensità. Se la luce (che appare sempre sul bianco) ha una intensità massima per un certo colore e questo colore di massimo cambia in base alla temperatura, allora potremmo concludere che l'intensità massima emessa dipende dalla temperatura della lampada.

Procedimento:

Oscurando una stanza, abbiamo preso una torcia ( luce fredda) e sempre utilizzando luxmeter, ne abbiamo misurato l’intensità, che è risultata 575 lux. Posizionando in seguito i filtri davanti alla fotocamera dello smartphone, sono stati raccolti e analizzati i seguenti dati.

Analisi dei dati:

Colore

Lux

Giallo

200 lux

Rosso

320 lux

Verde

515 lux

Blu

555 lux

Magenta

525 lux

Ciano

535 luxFoto dell’esperimento:

Conclusione:

La luce fredda fa passare di più il colore blu. 

Con luce calda:

Materiale utilizzato:

Procedimento:

Uscendo all’aperto, abbiamo posizionato lo smartphon ad una distanza fissa dal sole, preso come fonte luminosa e utilizzando l’applicazione luxmeter, è stata misurata l’intensità 192.000 lux. Cambiando i filtri abbiamo poi raccolto i risultati in una tabella

Analisi dei dati:

Colore

Lux

Giallo

192.000 lux

Rosso

21.000 lux

Verde

27.100 lux

Blu

18.000lux

Magenta

35,600lux

Ciano

63.300 lux

Foto dell’esperimento:

 

Conclusione:

Al contrario di quanto accade con la luce fredda, con una luce calda vengono assorbite diverse lunghezze d’onda facendo così aumentare o diminuire la luminosità a seconda dei colori utilizzati e anche della fonte, la luce calda fa passare di più il colore giallo.

Le esperienze qui descritte ci hanno permesso di indagare sulla luce.

La luce emessa da una lampada non è monocromatica, ma è fatta da vari colori, la cui intensità varia al variare della temperatura della lampada.

Lo smartphone può misurare l'intensità luminosa di un corpo .

Ed il Sole?

Beh abbiamo studiato la luce di emissione del sole al variare del suo colore!!

provate anche voi!!

Per info e suggerimenti:  Alfonso D'Ambrosio