Stampa
Categoria: Varie
Visite: 2050

maturitaOggi è iniziata la maturità, l’esame di Stato per la fine delle scuole superiori, con la prima prova scritta, quella di italiano. Gli studenti ammessi, circa mezzo milione, hanno dovuto scegliere tra quattro tipologie di tracce, uguali per tutte le scuole d’Italia: analisi del testo, saggio breve o articolo di giornale (a tema artistico-letterario, tecnico-scientifico, storico-politico o socio-economico), tema storico o tema di attualità.

Ruth Dureghello, la presidente della comunità ebraica di Roma, ha commentato la scelta del brano per l’analisi del testo: «Attraverso le pagine del Giardino dei Finzi Contini di Giorgio Bassani i ragazzi potranno riflettere, a ottanta anni dalla promulgazione delle leggi razziali, sulla drammaticità di quei provvedimenti antisemiti e sulla necessità oggi di combattere ogni forma di discriminazione».

Per chi se lo stesse chiedendo: le tracce sono state scelte ad aprile, quando al ministero dell’Istruzione c’era ancora Valeria Fedeli. E quindi no, nessuno si è ispirato alle polemiche di questi giorni nella scelta delle tracce.

Quest'anno le commissioni saranno 12.865, per un totale di 25.606 classi coinvolte. Ad oggi sono 509.307 le studentesse e gli studenti iscritti all’Esame, fatti salvi gli esiti degli scrutini finali. I candidati interni sono 492.698.

Per la prima prova della maturità, iniziata questa mattina alle 8.30, gli studenti hanno a disposizione al massimo sei ore. La seconda prova si terrà domani, 21 giugno: al liceo classico la materia d’esame sarà il greco, allo scientifico matematica. Qui tutte le seconde prove per ciascun indirizzo.

La durata dipende dalle discipline che caratterizzano gli indirizzi ed è variabile dalle 4 alle 8 ore, tranne che per alcuni indirizzi, come i Licei musicali, coreutici e artistici, dove la prova può svolgersi in due o più giorni. La terza prova, assegnata da ciascuna commissione d’esame, è in calendario lunedì 25 giugno, a partire dalle ore 8.30.

La quarta prova, che si effettua nei Licei e negli Istituti tecnici presso i quali sono presenti i progetti sperimentali di doppio diploma italo-francese Esabac ed Esabac Techno e nei Licei con sezioni ad opzione internazionale spagnola, tedesca e cinese, è programmata per giovedì 28 giugno alle 8.30. Le studentesse e gli studenti candidati per gli indirizzi di studio Esabac sono 7.688, tutti interni, seguiti da 283 commissioni. Per gli indirizzi di studio Esabac Techno le candidate e i candidati sono 327, tutti interni, seguiti da 20 commissioni.

Questi i temi della Prima Prova, ufficiali dal Miur
  • Per l’analisi del testo è stato scelto Giorgio Bassani, autore del famoso “Il giardino dei Finzi Contini”. Si tratta di un autore contemporaneo raramente trattato nei programmi di letteratura del quinto anno.
  • Il tema storico verte invece sulla Cooperazione Internazionale, e in particolar modo sulle figure di Aldo Moro e Alcide De Gasperi.
  • Il saggio breve di ambito letterario tratta de “I volti della solitudine”. Questo il tema, che parte da una riflessione di Alda Merini.
  • Il tema di ambito scientifico chiede di affrontare il dibattito bioetico sulla clonazione.
  • Il saggio breve storico-politico, invece, verte sulla propaganda di massa.
  • Nel tema di attualità si parla di qualcosa che ci riguarda da vicino: il principio dell’uguaglianza formale e sostanziale nella Costituzione
  • Il saggio breve socio-economico verte sul tema della creatività.

Link alle tracce:

http://www.istruzione.it/esame_di_stato/201718/Italiano/Ordinaria/P000_ORD.pdf

Articoli correlati
Maturità 2018: Pubblicate le commissioni d'Esame. Ecco il motore di ricerca MIUR
Maturità 2018: pubblicate le materie della seconda prova