Stampa
Categoria: Varie
Visite: 1812

matassa buona scuolaPresentato finalmente il DDL alla Camera col numero 2994 e titolo "Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti". Nonostante le rassicurazioni del Governo ci sono voluti quasi 20 giorni dal Consiglio dei Ministri del 12 marzo solo per il deposito alla Camera dove sarà discusso prima tra i componenti della VII Commissione Cultura. Ancora nessuna certezza sui tempi, modalità e calendario di discussione del disegno di legge da parte della VII Commissione che pare dovrà prevedere oltre 50 incontri con sigle sindacali e associazioni e che dovrà necessariamente mettere mano ad un testo che presenta notevoli criticità che risciano di rendere inattuabile il piano delle assunzioni promesse da Renzi.

Iscriviti alla nostra Fan page
La responsabile nazionale scuola del Pd, Francesca Puglisi ieri aveva provato a fornire nuove assicurazioni sui tempi: "Si comincia questo giovedì (2 aprile) - ribadisce la senatrice, parlando a margine di un incontro a Roma - e si prosegue anche venerdì mattina". Poi, dopo la breve pausa pasquale, deputati e senatori saranno convocati "già martedì 7 aprile per le audizioni congiunte di Camera e Senato". Giovedì 2 aprile saranno passate esattamente tre settimane, dal Consiglio dei Ministri del 12 marzo, in cui si approvò il testo da inviare all'esame delle Camere. Entro la fine di aprile, se non ci saranno intoppi, il ddl potrebbe essere approvato dalla Camera e passerebbe al Senato che, considerando anche il ponte del Primo maggio, avrà tempi strettissimi (i lavori potrebbero cominciare il 4 o il 5 maggio). Da vincere ci sono, però, soprattutto le avversità sulla tempistica di approvazione: considerando i due mesi canonici utili a convertire in legge dello Stato il ddl, il via libera per le immissioni si concretizzerebbe non prima di inizio luglio. Ma saranno molte le correzioni da apportare al ddl se non si vuole rischiare il caos per il nuovo anno scolastico 2015/16 visto che sono numerose e intricate le questioni non chiarite e da approfondire con emendamenti correttivi come ben messo in evidenza in questo articolo. In allegato il testo del ddl presentato ufficialmente con  il commento articolo per articolo e le relazioni tecniche allegate.