Varie

Dalla sua pagina Facebook la Carrozza fa gli Auguri agli studenti:

"L'anno che sta finendo ha segnato molti cambiamenti per me, con emozioni contrastanti, dalla delusione per il risultato delle elezioni politiche alla soddisfazione di giurare da Ministro di fronte al nostro Presidente della Repubblica.
Ho ereditato un ministero che negli ultimi anni ha subito tagli pesantissimi ed è stato visto solo come un centro di spesa invece che una risorsa per i giovani e per tutto il nostro Paese.

 

Carrozza Maria Chiara: questa ambiziosa ex-rettrice del S.Anna di Pisa è sospettata da alcuni di voler frenare sulla valutazione nella scuola, piazzando a capo dell'Invalsi, l'istituto ministeriale inviso ai sindacati della scuola, una figura che rompa con la tradizione dei predecessori. Lei nega, affidando l'istruttoria a una commissione guidata all'ex-ministro Tullio De Mauro, però notoriamente critico con l'Invalsi.

UN ANNO DI SCUOLA DALLA A ALLA Z

Fatti, avvenimenti e persone - Consuntivo del 2013

Ma che sorpresa. Con i tagli alla scuola, i genitori in trincea perché devono portarsi la carta igienica, gli insegnanti che celebrano i tempi del loro scontento condannati al precariato e alla marginalità, che fossero proprio i liceali a darci una soddisfazione internazionale non se lo aspettava nessuno. Eppure scorrendo le classifiche stilate dall’Ocse sulle performance dei quindicenni italiani si scopre che migliorano.

E' decisamente arrivato il momento di dire: BASTA! In data 19 dicembre sul sito NOIPA.MEF.GOV appare la seguente:

OGGETTO: Interventi in applicazione del D.P.R. n. 122 del 4 settembre 2013, pubblicato sulla G.U. del 25 ottobre 2013, in merito alla proroga del blocco della contrattazione e degli automatismi stipendiali per i pubblici dipendenti.

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il piano "Destinazione Italia". Si tratta - ha spiegato il premier, Enrico Letta, al termine della riunione - di un decreto legge e di un disegno di legge.

Non si parla più di reclutamento ma resta tutta la materia degli organi collegiali, oltre alla definizione dei rapporti fra legge e contratti. Unicobas: "Si vuole limitare la libertà di insegnamento".
Torna nel decreto semplificazioni l'ipotesi di attribuire al Governo una delega in materia di istruzione. Secondo quanto si legge nella relazione introduttiva al provvedimento "l'articolo 2 disciplina la delega al Governo per l'adozione, entro due anni, di decreti legislativi contenenti disposizioni anche modificative della disciplina vigente, per il riordino, l'armonizzazione e il coordinamento di tutte le norme legislative e regolamentari in materia di istruzione, università e ricerca (...) ivi compresi gli organi collegiali della scuola".

Il Miur, dopo il personale docente inidoneo, ha pubblicato il 6 dicembre 2013 la nota 13219 con la quale si dà attuazione all'art. 15 L. 128/2013 relativa agli ITP C999 e C555. La nota ricalca i contenuti della legge.