Stampa
Categoria: Formazione, TFA e PAS
Visite: 2712

mobilità marito

Giungono in redazione serrate critiche sui possibili esiti della mobilità 2016 da parte dei docenti neoimmessi in ruolo grazie alla riforma della Buona Scuola. Gli insegnanti delle fasi B e C da GAE lamentano i disagi che dovranno affrontare o che hanno già affrontato per ricoprire i posti di lavoro lontani dalle proprie famiglie e dalle proprie case. Eppure nella legge 107 era già scritto tutto: il comma 108 era chiaro... oppure no ? Se non volevano spostarsi potevano semplicemente non produrre domanda e restare nelle graduatorie ad esaurimento, perché dunque lamentarsi a-posteriori?
Che sia stato "un colpo di sole comune e condiviso" della scorsa rovente estate?  

Abbiamo raccolto in un breve filmato, tutte le motivazioni sottese alla scelta di partecipare o meno al piano di assunzioni nazionale. Visionando ore ed ore di video con interventi in merito, documenti e faq del MIUR , abbiamo riassunto in 5 minuti oltre un anno di pressioni mediatiche che sono state in molti casi un fattore determinante nella scelta di produrre o meno domanda.

 

Le paure invece comuni a molti docenti che lavoravano da sempre su incarico, ai primi posti delle GAE delle proprie province di residenza, le abbiamo raccontate anche noi alla lavagna qualche mese fa, con un semplice problema di addizioni e (soprattutto ahimè) sottrazioni:

-Il Problema della mobilità-

Per saperne di più:

 Mobilità 2016: Firmata l'ipotesi di contratto per le assegnazioni provvisorie, sarà possibile indicare le scuole

Mobilità 2016: Dal coniuge defunto alle scuole paritarie, è caccia al punteggio, a qualsiasi costo