Formazione, TFA e PAS

La Commissione Istruzione ha votato come ammissibile un emendamento che prevede per gli abilitati con TFA ordinario la priorità per il conferimento degli incarichi annuali al 31 agosto e 30 giugno sulle disponibilità provinciali.
L'emendamento formulato in una maniera criptica potrebbe essere il grimaldello per dare vita all'ingresso in Graduatoria ad Esaurimento ai docenti abilitati con TFA ordinario in una QUARTA fascia aggiuntiva visto che si propone l'ultilizzo di "apposite graduatorie provinciali" da usare "in subordine allo scorrimento di queste ultime (le GAE)".
Va infatti osservato che gli abilitati TFA ordinari hanno già diritto all'inserimento in seconda fascia di Graduatoria di istituto quindi non si comprende come mai nell'emendamento si parli genericamente di "apposite graduatorie provinciali" senza affatto citare la seconda fascia. 

Ritengo doveroso e utile far sapere che la LUSPIO, la prima Università ad aver emanato il bando per l'accesso ai nuovi corsi di sostegno, ha da poco aggiunto una "noticina" sulla pagina web dedicata a tale preselezione, con cui si precisa che i test si svolgeranno anche presso i poli distaccati (tra i quali quello di Caltanissetta), ma solo se il numero degli aspiranti interessati a tali sedi giungerà ad un minimo di 150 unità (probabilmente con l'irrisoria somma di 200 € a testa non riescono a pagarsi neanche le spese per la mostruosa macchina organizzativa necessaria all'espletamento della prova). Tra l'altro il corso vero e proprio, continua la nota, non sarà espletato nei medesimi poli distaccati se non ci saranno almeno 25 vincitori che richiederanno di svolgere le attività in tali sedi.

L’Adi, da sempre contraria ai Percorsi abilitanti speciali (Pas), raccoglie la protesta di 40 docenti universitari per i quali si è consumata negli ultimi mesi una gravissima ingiustizia, quella di non avere tenuto conto del merito dei nuovi aspiranti docenti
Con l’attivazione dei PAS, sottolineano fra le altre cose i 40 docenti universitari estensori della lettera di protesta, “ai quale si accederà SENZA concorso”, si assiste all’ennesima “sconfitta del merito e del principio della selezione, l’ennesima vittoria di una visione dell’insegnamento per la quale basta aver messo piede dentro la scuola per sentirsi in diritto di non essere mai più esaminati né controllati nelle proprie competenze”.

La scadenza per la presentazione delle domanda e per il versamento di 150,00 euro è fissata all’8 novembre 2013. Informazioni anche dalle Università di Udine e Macerata

Dopo la LUSPIO, un’altra Università del Lazio, la LUMSA, ha pubblicato il bando per l’ammissione ai percorsi di formazione per il conseguimento della specializzazione (D.M. n. 706 del 9 agosto 2013) per le attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità a.a. 2013/2014. La domanda va presentata entro l’8 novembre 2013 ed entro la stessa data deve essere effettuato un versamento di euro 150,00 non rimborsabili.

Il bando per l'accesso ai corsi, previsto per oggi, sarà pubblicato solo dopo l'avvio dei corsi per i docenti in esubero
Facendo seguito a quanto disposto dal Miur con la nota prot. n. 10402 del 4 ottobre scorso, l'Università degli Studi Roma Tre, in convenzione con l'Università degli Studi di Cassino e del Lazio meridionale, ha posticipato la pubblicazione del bando per la selezione ai corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno didattico, prevista per oggi 8 ottobre 2013.

SOSTEGNO, IL MIUR “RIESUMA” LA RICONVERSIONE PER I SOVRANNUMERARI: VA FATTA SUBITO

Lo prevede la Nota n. 10402 con cui viale Trastevere invita Usr e atenei ad avviare i corsi di specializzazione, nell’anno accademico 2013/2014, con priorità rispetto alle attività formative omologhe rivolte a 6.398 docenti abilitati. Andando a scartabellare i riferimenti normativi emerge che la formazione per i docenti rimasti senza cattedra dovrebbe essere gratuita e prevedere un monte ore ridotto. Polemiche in arrivo.

Il Miur  con nota del 4 ottobre 2013 ha comunicato agli USR e alle Università disposizioni urgenti per l’avvio dei percorsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno sottolineando l’urgenza di avviare prioritariamente i corsi destinati ai docenti delle classi di concorso in esubero e a seguire quelli destinati al personale provvisto di abilitazione. Ricordiamo che i corsi per i docenti in esubero prevedono un percorso abbreviato con notevoli agevolazioni con frequenza on line per molte ore fino a 50% per i moduli previsti per il conseguimento della specializzazione sul sostegno.
Di seguito la nota Miur

Aggiornamento 21/12/2013 

 La tabella dei bandi delle Università per l’accesso al corso di specializzazione per le attività didattiche di sostegno agli alunni con disabilità nell’a.a. 2013/14.