Formazione, TFA e PAS

Ormai siamo agli ultimi dettagli. Queste le novità anticipate ai sindacati: al via pure i corsi per discipline con pochi iscritti, con ricorso ad accorpamenti ed e-learning; le attività formative dureranno 900 ore (un terzo in presenza), pari a 36 CFU; rimangono incertezze per infanzia e primaria; per quanto riguarda i permessi studio sono in arrivo le deroghe; forse si sblocca pure la questione degli AFAM. 

Il Miur continua a fornire indicazioni sul prossimo avvio dei Percorsi abilitanti speciali, cui sono interessati circa 65mila candidati all’abilitazione: nel corso dell’ultima riunione con i sindacati, svolta al Miur il 13 novembre, l’amministrazione ha fatto sapere che i corsi prenderanno il via entro un mese (metà dicembre) e dovranno necessariamente terminare entro giugno 2014. Fermo restando, che le attività formative si svolgeranno secondo il calendario che verrà fissato da ogni ateneo organizzatore.

PAS ex TFA speciali: le università non avvieranno i corsi di infanzia e primaria

Primaria ed infanzia: le università non intendono avviare i corsi PAS ex TFA speciali per infanzia e primaria

Proprio così, una doccia d'acqua fredda per gli aspiranti docenti iscritti a frequentare i PAS ex TFA speciali di infanzia e primaria.

La notizia viene dalla Cisl scuola di Bergamo che ha pubblicato la newsletter dichiarando che nessuna università in ogni Regione d'Italia intende avviare i corsi PAS ex TFA speciali. Dalla newsletter il sindacato fa capire in un certo punto che si tratta di una situazione riguardante la Regione Lombardia anche se questo non è molto chiaro nello stesso comunicato. Infatti nel comunicato c'è scritto "riguardo Infanzia e Primaria ancora oggi nessuna università su tutto il territorio nazionale è intenzionata ad organizzare i PAS ex TFA speciali" ma si prosegue dicendo che tutte le università della Lombardia sono intenzionate ad avviare i PAS ex TFA speciali per le classi di concorso della secondaria, quindi escluse le altre.

Gli USR formulano precise indicazioni per gli aventi diritto al corso di formazione per la specializzazione su sostegno destinati al personale docente di ruolo in esubero per l'a.s. 2013/14.  

I docenti non inseriti negli elenchi provvisori possono inoltrare all'USR di competenza la copia della mail di presentazione della domanda inviata lo scorso anno
Arriva dal Miur un chiarimento circa i corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno destinati al personale docente in esubero. Facendo seguito nota prot. n. 11235 del 22/10/2013 il Ministero precisa con una nuova nota (prot. n. 11476 del 29/10/2013) che i docenti non inseritinegli elenchi provvisori, allegati alla nota stessa, possono inoltrare all'Ufficio Scolastico Regionale competente copia della mail di presentazione della domanda inviata lo scorso anno. L'Ufficio Scolastico Regionale
provvederà, verificata la correttezza della richiesta, ad aggiornare gli elenchi inserendo i docenti che hanno presentato istanza.


Riconversione docenti in esubero 2013/14. Modello di domanda, 1500 posti, elenco docenti che hanno già inviato la domanda. Scadenza 20 novembre

PRECARI, ANCORA IN BILICO L’ACCESSO AI PAS PER CHI HA MENO DI TRE ANNI DI SUPPLENZE

Il Tar del Lazio sta facendo confluire la discussione nel merito di migliaia di ricorsi nei giorni 19 e 20 febbraio prossimi: di avvio dei corsi non se ne parla, per cui cadono i motivi del pronunciamento d’urgenza.

PAS, ARRIVANO LE FAQ CHIARIFICATRICI: VALIDO IL SOSTEGNO SENZA SPECIALIZZAZIONE

Il Miur pubblica 11 risposte. Sul sostegno: valgono i periodi senza titolo, ma su classe di concorso richiesta. No alle supplenze di religione, via libera per quelle all’estero e al congedo per dottorato di ricerca o maternità. Ok ai servizi svolti col salva-precari e nei licei musicali. Con vincoli quelli con contratti atipici, in istituti paritari e Cfp. Confermata la validità del 2012/13. Se si dimostra la volontà dell'aspirante, domande regolarizzabili. Rimane il rebus sui costi.
Come avevamo preannunciato da giorni, il ministero dell’Istruzione ha provveduto alla pubblicazione di alcune FAQ relative ai PAS, i Percorsi Abilitanti Speciali a cui parteciperanno oltre 66mila candidati, con almeno tre anni di servizio di supplenza.

Il Miur pubblica 11 risposte a quesiti più frequenti. Sul sostegno: valgono i periodi senza titolo, ma su classe di concorso richiesta. No alle supplenze di religione, via libera per quelle all’estero e al congedo per dottorato di ricerca o maternità. Ok ai servizi svolti col salva-precari e nei licei musicali. Con vincoli quelli con contratti atipici, in istituti paritari e Cfp. Confermata la validità del 2012/13. Se si dimostra la volontà dell'aspirante, domande regolarizzabili. Rimane il rebus sui costi.
Il Ministero ha emanato 11 FAQ con le quali chiarisce agli Uffici Scolastici Regionali in questi giorni alle prese con la valutazione delle domande come interpretare alcuni servizi.