Rivoluzione americana

1) Lo Stato la cui nascita sembrò, a molti dei contemporanei, una realizzazione dei principi illuministi, e che senz'altro rappresentò una sorta di anticipazione delle istituzioni costituzional-democratiche dell'Europa rivoluzionaria dell'800, nonché destinato a soppiantare, nel corso del '900, l'egemonia mondiale dell'Inghilterra, originava proprio nelle colonie che quest'ultima costituì a partire dall'era delle scoperte geografiche cinquecentesche, e che a lungo costituirono "semplici avamposti commerciali e militari" analoghi a quelli, concorrenti, di Olanda e Francia.

Iscriviti alla nostra Fan page

2) "Attorno alla metà del '700, il territorio controllato dalla Gran Bretagna si estendeva su una vasta fascia di riviera atlantica (limitata a nord dalla regione dei Grandi Laghi, a sud dalla Florida spagnola, a ovest dalla catena degli Appalachi, [ed era popolato da] un milione e mezzo di coloni (compresi oltre 300.000 schiavi neri), che tendevano a crescere rapidamente di numero e ad ampliare verso l'interno la loro area di insediamento, lottando duramente contro le tribù di pellerossa […] [che opponevano] una strenua resistenza alla colonizzazione, favorita peraltro dalle condizioni climatiche abbastanza simili a quelle europee, dall'abbondanza di risorse naturali e dalla presenza di numerosi approdi costieri e fiumi navigabili".

 

3) "La colonizzazione […] si era svolta in tempi piuttosto lenti, fra l'inizio del '600 e la metà del '700, ed era stata il risultato non tanto di un piano di conquista preordinato, quanto piuttosto della somma di una serie di azioni e di spinte diverse": sicché la popolazione delle tredici colonie discendeva da emigranti coatti (avventurieri, delinquenti, detenuti, disoccupati), o volontari per dissidenza religiosa (come i Puritani al tempo degli Stuart, i cattolici in quello di Cromwell e svariati settari successivamente), per la libera iniziativa di compagnie commerciali o "singoli grandi proprietari o speculatori" e per la "munificenza" della corona (nobili e mercanti che avevano avuto in dono territori: fu il caso della Georgia): tipologie che, complessivamente "incoraggiate o assecondate dalla corona britannica, con lo scopo di contrastare o controbilanciare la presenza […] della Francia e della Spagna" (Il mosaico e gli specchi), avrebbero determinato la disomogeneità economica, sociale e religiosa delle colonie, che possono essere suddivise in tre gruppi…

 

Per la lezione completa in PDF: La rivoluzione americana

Per qualsiasi  dubbio, suggerimento, proposta scrivete a:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 Guarda anche le altre lezioni o vai all'indice: