Stampa
Categoria: Sostegno
Visite: 2541

Non abbiamo fatto in tempo a festeggiare la pubblicazione degli elenchi di sostegno da parte dell'USR, credendo finalmente che fosse superato l'impasse sull'efficienza degli uffici, che dobbiamo già ricrederci. Assume contorni incredibili la vincenda della pubblicazione degli elenchi di sostegno da parte dell'USR Campania. Dopo diverse segnalazioni dei docenti, dopo le battaglie di PSN sulla trasparenza, dopo una interpellanza parlamentare del M5S sulla inefficienza dell'USR, a oltre sei mesi di distanza dalla conclusione del concorso, è arrivata finalemente la pubblicazione degli elenchi nella giornata di ieri seppur senza il corretto rispetto della circolare operativa come avevamo già spiegato in questo nostro articolo. Ma ora la vicenda si arricchisce di particolari comici se non fosse che potrebbe gettare nel caos le imminenti nomine aggiuntive sul sostegno previste dal decreto istruzione. 

Iscriviti alla nostra Fan page
Alcuni utenti infatti ci hanno segnalato che gli elenchi del concorso sul sostegno appena pubblicate da USR sono sbagliati: basta osservare che nella graduatoria area AD03 sono inclusi anche molti candidati della classe di concorso A050 che appartiene invece all'area AD02: negli elenchi pubblicati, i candidati della classe A050 sono divisi in parte in AD02 e in parte in AD03.
Abbiamo verificato e scoperto che la circostanza si ripete per molte altre classi di concorso quali A036, A037, A061, A246, A36, A446 e A546 tutte afferenti all'area linguistica AD02 e invece incluse in parte o completamente in AD03 in totale disaccorso alle reali confluenze per ciascuna CDC nelle 4 aree del sostegno senza quindi attenersi correttamente alle modalità di compilazione degli elenchi come descritto in questo nostro articolo. Sono pertanto da ripubblicare completamente gli elenchi di AD02 e AD03 e vanno verificate anche gli elenchi delle altre aree sperando che l'USR abbia tenuto conto di tutti, ma proprio tutti, i decreti di rettifica dei punteggi dei candidati così come abbiamo fatto invece sulla piattaforma informatica di PSN. Suggeriamo di dare uno sguardo agli elenchi pubblicati su PSN e restiamo quindi in attesa delle opportune rettifiche in tempi brevi, sperando che sia la #svoltabuona.