Stampa
Categoria: Sostegno
Visite: 1106
PSN AutismoOggi 2 aprile si celebra la Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo che assume ai tempi della pandemia di Covid-19 un valore inedito. Sono  infatti giorni molto difficili per la scuola a causa della pandemia da Coronavirus, con gli studenti costretti a casa da diverse settimane. Tra gli studenti che stanno vivendo con maggiore sofferenza questo momento ci sono certamente quelli affetti da autismo, per i quali sono tante le perplessità circa l’efficacia della didattica a distanza. Il Ministero dell'Istruzione, con il supporto dellla Task force "emergenze educative e inclusione via web", ha promosso una rete sul territorio nazionale che attua, con l’apporto dei massimi esperti del problema, delle associazioni più rappresentative, di docenti competenti e con esperienza vissuta sul campo, interventi sull’ autismo con l’obiettivo  di migliorare la condizione dei bambini e dei ragazzi a scuola.

Nell’ attività è coinvolta la rete per l’inclusione, costituita dai CTS (Centri Territoriali di Supporto - scuole polo per l’inclusione) di livello provinciale ed un gruppo di scuole che già hanno esperienze in merito, con il supporto (ove necessario) di specialisti medici e psicologi.
Il progetto attivato dal ministero denominato "Sportello Autismo" ed inserito sulla pagina web del Miur, inclusione via Web, adotta un approccio peer teaching diventando una consulenza preziosa, attuata dai 450 docenti operatori specializzati ( con esperienza sul campo)  e con il supporto dei CTS ( centri territoriali di supporto), per la condivisione di buone pratiche, soluzione didattiche semplici e rapide, condivisione di materiale didattico multimediale,  Didattica con strumenti di  C.A.A (comunicazione aumentativa) , risposte formative per aiutare i docenti e le famiglie nella gestione della quotidianità e programmazione educativa- didattica. Questo servizio è rivolto tramite email, dove gli operatori poi scelgono la modalità piu adatta per relazionarsi con docenti o genitori( chat rooms, telefonate, vwebcam ecc) sia ai docenti che alle famiglie .

Breve sintesi della risorsa Inclusione via web 

In questo periodo particolarmente critico per l’emergenza  coronavirus, con la conseguente sospensione delle attività didattiche, diventa imprescindibile da parte delle istituzioni scolastiche una grande attenzione nei confronti delle esigenze e dei bisogni degli alunni con disabilità. Nonostante le difficoltà nel realizzare la partecipazione e le abilità pro-sociali con i compagni di classe, risorsa fondamentale per attuare un’adeguata inclusione didattica, il Ministero dell’Istruzione ha predisposto una Task Force per le emergenze educative e particolare attenzione alle “ specifiche esigenze degli studenti con disabilità”. Attraverso pagina via web dedicata a supportare i docenti , alunni con disabilità, famiglie affinchè venga garantito il diritto all’istruzione e la continuità didattica , requisiti fondamentale affinchè la scuola “non lasci indietro nessuno “.  All’interno del sito (inclusione via web) vi sono  collegamenti on line che consentono di raggiungere e utilizzare, a titolo totalmente gratuito, le piattaforme e gli strumenti messi a disposizione delle istituzioni scolastiche:  dalle piattaforme digitali alle risorse didattiche personalizzate, agli  ausili didattici,  il tutto accompagnato,  dalla consulenza di importanti associazioni/fondazioni  e centri territoriali di supporto (CTS) dislocati su tutto il territorio nazionale, che offrono gratuitamente, attraverso chat rooms ,  email  consulenza , consigli sulle buone prassi da mettere in atto al fine di  favorire una didattica inclusiva  che vada incontro alle potenzialità e bisogni degli alunni con disabilità. Anche in riferimento alle disabilità più gravi sono state inserite apposite finestre con consulenza  riguardanti autismo, alunni non udenti, con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale , studenti con sindrome di Down, Centri di Consulenza Tiflodidattica per gli studenti Ciechi e degli Ipovedenti.  Interessante  risulta il webinar ( formazione on line) per l'uso inclusivo delle nuove tecnologie.
Importanti sono le risorse previste Decreto “cura Italia”, 85 milioni per acquisto piattaforme, strumenti digitali e formazione docenti per didattica a distanza, previsti dall’articolo 120 del decreto legge n. 18 del 17 marzo 2020, stanziando 70 milioni di euro per far acquistare alle scuole dispositivi (tablet, computer, ecc.) da dare in comodato d’uso agli studenti privi di mezzi e in situazione di svantaggio socio-economico. Il ministero ha già distribuito 46.152 tablet in tutta Italia . Il principio è Il diritto allo studio prima di tuttoe garantire la continuità didattica.
E stato attivato il servizio per avere GIGA ILLIMITATI  per gli studenti  meno abbienti, messi a disposizione da Tim, Fastweb, Iliad, Vodafone e Wind le info le trovate qui  https://solidarietadigitale.agid.gov.it/#/“


La consulenza degli sportelli autismo

Lo Sportello Autismo è un progetto attivato dal Ministero dell’Istruzione con DM 435/2015, per ottenere consulenza e informazioni sulla didattica a distanza per alunni e studenti con sindrome dello spettro autistico, è possibile scrivere all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Gli “Sportelli” sono incardinati presso i CTS o altre Scuole-polo per l’inclusione. Attualmente 42 Centri sono aggregati nella Rete Sportelli Autismo ItaliaSAI – una mailing list nazionale, che accoglie, secondo l’approccio di scambio paritetico peer to peer, 450 docenti operatori su tutto il territorio italiano, nell’ambito della più vasta rete nazionale.

La mailing list Sportelli Autismo Italia, pensata per favorire tra gli operatori la condivisione di materiali, di idee e risposte formative, mette a servizio della Comunità i propri materiali alla pagina Web www.sportelliautismoitalia.it.

All’indirizzo https://www.sportelliautismoitalia.it/articolo/docenti-operatori-rete-sai sono riportati i riferimenti aggiornati degli Sportelli Autismo che hanno aderito alla rete nazionale SAI.

L’elenco completo degli Sportelli Autismo sarà presto reso disponibile su questo sito.

Il servizio di supporto e consulenza alle scuole è attualmente assicurato da esperti individuati con D.D. n. 5 del 24 marzo 2020 con il quale è stato istituito un gruppo di lavoro a supporto della Task force per l’emergenza Coronavirus.

La rete nazionale

A livello nazionale si è formalizzata la costituzione di una rete nazionale delle scuole  per l’autismo, che riunisce 42 scuole e circa 450 operatori specializzati, aggregati nella Rete Sportelli Autismo Italia – SAI.

La mailing list Sportelli Autismo Italia, pensata per favorire tra gli operatori la condivisione di materiali, di idee e risposte formative, mette a servizio della Comunità i propri materiali alla pagina Web www.sportelliautismoitalia.it .

All’indirizzo https://www.sportelliautismoitalia.it/articolo/docenti-operatori-rete-sai  sono riportati i riferimenti aggiornati degli Sportelli Autismo che hanno aderito alla rete nazionale SAI.

Il servizio di supporto e consulenza alle scuole – collegato alla pagina web https://www.istruzione.it/coronavirus/didattica-a-distanza_inclusione-via-web.html - è attualmente assicurato da esperti individuati con D.D. n. 5 del 24 marzo 2020 con il quale è stato istituito un gruppo di lavoro a supporto della Task force per l’emergenza Coronavirus.

Segnaliamo inoltre una specifica iniziativa della Regione Emilia Romagna:
Un’altra rete di Sportelli Autismo attivi è quella dell’Emilia-Romagna raggiungibile all’indirizzo  http://sportelloautismo.cts.istruzioneer.it/gli-sportelli/
 .