Stampa
Categoria: Normativa
Visite: 5912

camera dei deputatiLo scorso 19 maggio nella Gazzetta Ufficiale è stato pubblicato il Decreto Rilancio per ovviare alla crisi economica causata dal Covid-19 e il 4 giugno è scaduto il termine per presentare le proposte di modifica alla legge di conversione in discussione alla Commissione Bilancio della Camera. Da una prima ricognizione sembrerebbe che siano stati presentati sia dai partiti di maggioranza che da quelli di opposizione circa 10 mila emendamenti di modifica al testo, contenente le misure economiche previste dal governo durante l'emergenza coronavirus. Di alcuni di essi si dovrà verificare l’ammissibilità. Il termine fissato per l’avvio delle votazioni sulle proposte di modifica è il 15 giugno, al fine di terminare i lavori e far sì che i relatori possano riferire in Aula a partire dal 24 giugno.

Ricordiamo che il Decreto Rilancio ha previsto degli interventi anche a favore della scuola e fra questi lo stanziamento di circa 331 milioni di euro alle 8.300 scuole pubbliche italiane per iniziare l’anno scolastico in sicurezza e circa 70 milioni di euro per le scuole paritarie primarie e secondarie a compensazione delle rette non versate durante i mesi di chiusura delle scuole a causa dell’epidemia e 65 milioni per i servizi educativi e per le scuole dell’infanzia.

Tra le proposte di modifica al Decreto Rilancio, molte riguardano la scuola su tematiche di DAD, Carta docente, posti di sostegno, didattica all'aperto, concorso straordinario su sostegno. Qui di seguito riassumiamo alcune delle proposte presentate: