Stampa
Categoria: Normativa
Visite: 5247

valeria fedeli

Ad anno scolastico appena iniziato, a Viale Trastevere sono già in fibrillazione per finire di approvare tutti i decreti più importanti della Buona scuola (lex 107/2015) entro il prossimo dicembre.Parliamo di circa quaranta provvedimenti tra cui:

il nuovo percorso di formazione e reclutamento dei docenti

Ricordiamo che è previsto un concorso pubblico nazionale, indetto su base regionale o interregionale; un successivo percorso triennale di formazione iniziale e tirocinio, differenziato fra posti comuni e posti di sostegno, destinato ai soggetti vincitori del concorso; una procedura di accesso ai ruoli a tempo indeterminato, previo superamento delle valutazioni intermedie e finali del percorso formativo di cui alla lettera).

Del percorso fanno parte:

Inoltre vi sono:

Nello specifico, il Sistema integrato di educazione e di istruzione: a) promuove la continuità del percorso educativo e scolastico, con particolare riferimento al primo ciclo di istruzione, sostenendo lo sviluppo delle bambine e dei bambini in un processo unitario, in cui le diverse articolazioni del Sistema integrato di educazione e di istruzione collaborano attraverso attività di progettazione, di coordinamento e di formazione comuni; b) concorre a ridurre gli svantaggi culturali, sociali e relazionali e favorisce l'inclusione di tutte le bambine e di tutti i bambini attraverso interventi personalizzati e un'adeguata organizzazione degli spazi e delle attività; c) accoglie le bambine e i bambini con disabilita' certificata ai sensi della legge 5 febbraio 1992, n. 104, nel rispetto della vigente normativa in materia di inclusione scolastica; d) rispetta e accoglie le diversità ai sensi dell'articolo 3 della Costituzione della Repubblica italiana; e) sostiene la primaria funzione educativa delle famiglie, anche attraverso organismi di rappresentanza, favorendone il coinvolgimento, nell'ambito della comunità educativa e scolastica; f) favorisce la conciliazione tra i tempi e le tipologie di lavoro dei genitori e la cura delle bambine e dei bambini, con particolare attenzione alle famiglie monoparentali; g) promuove la qualità dell'offerta educativa avvalendosi di personale educativo e docente con qualificazione universitaria e attraverso la formazione continua in servizio, la dimensione collegiale del lavoro e il coordinamento pedagogico territoriale. 4. Il Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca, nel rispetto delle funzioni e dei compiti delle Regioni, delle Province autonome di Trento e di Bolzano e degli Enti locali, indirizza, coordina e promuove il Sistema integrato di educazione e di istruzione su tutto il territorio nazionale.

 

Come fa sapere Oggiscuola, Valeria Fedeli, ha chiesto al Ministero un calendario serrato per il varo dei provvedimenti attuativi della riforma della scuola, in quanto l'obiettivo è chiudere definitivamente tutto entro marzo 2018, ultima data utile, stando agli andamenti attuali del dibattito parlamentare, per il governo in carica prima del passaggio di consegne che sarà decretato dalle prossime elezioni. Il cronoprogramma fissato dal Miur arriva fino a dicembre 2018, ma è un puro esercizio accademico. (...). L'importante, è l'input che arriva anche dal partito democratico, è che per la sfida elettorale il nuovo di reclutamento dei docenti sia definito. Un progetto ambizioso, coltivato dalla Buona scuola, che rappresenterebbe la versa svolta della lotta al precariato. In sostanza, l'ultima fase della Buona scuola si delinea come un percorso impegnativo nel quale gli imprevisti sono dietro l'angolo. È capitato con il regolamento sulla contabilità, e pure con quello delle supplenze agli alunni disabili. Per entrambi c'è il parere molto critico del Cspi che ha sottolineato le manchevolezze del primo, e ha rinviato al ministero il secondo.

Articoli correlati:

Abilitazione docenti: approvato parere su schema finale decreto. Percorso FIT sostituirà TFA, ecco di cosa parliamo e come funzionerà

Nuovo anno scolastico 2017/18: le anticipazione del Miur sui dati della scuola statale attestano i licei in testa alle scelte degli studenti

Iscrizioni on line scuola: dal 16 gennaio al 6 febbraio 2017, da oggi il via alle registrazioni

Nuovo anno scolastico 2017/18: la ministra Fedeli fa il punto su supplenze, concorsi e rinnovo del contratto

Nuovo anno scolastico tra conferme e novità: il messaggio della Ministra Fedeli rivolto agli studenti

Assunzioni, supplenze ed assegnazioni provvisorie: l'anno scolastico inizia con il botta e risposta infuocato tra Fedeli e Centemero (FI)

Nuovo anno scolastico 2017/18: calendari scolastici per tutte le Regioni con le vacanze ed i ponti

Nuovo anno scolastico 2017/18: tutte le principali news dalla conferenza stampa della Ministra Fedeli

Anno scolastico 2017/2018: dall'Erasmus all'obbligo scolastico innalzato a 18 anni, fino al contratto per i docenti. Fedeli spiega quanto ci attende al rientro a scuola

Nuove classi di concorso: confermata la validità dei titoli posseduti. Le tabelle con le anticipazioni sulle principali novità

Nuove classi di concorso: il Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione auspica la tutela dei diritti acquisiti per tutti i docenti

Nuove classi di concorso:il Miur pubblica decreto chiarificatore; si conferma la validità dei titoli posseduti. Le tabelle di corrispondenza