Stampa
Categoria: Normativa
Visite: 5260

NoiPa

Con post social (ovvero sulla pagina di facebook) di Noipa, vengono fornite informazioni relative ai requisiti che deve soddisfare l'indirizzo e-mail che l'utente fornisce all'Amministrazione di appartenenza o, successivamente, al proprio Responsabile

Identificativo Dipendente (RID) all'atto dell'inserimento sul sistema di gestione delle anagrafiche NoiPA.

Si specifica che l'email per esser accettata, dal sistema non deve esser condivisa con altri utenti. Il messaggio spiega quindi cosa fare per far si che l'indirizzo di posta elettronica sia accettato dal sistema.

L'avviso ufficiale:

Il tuo indirizzo di posta elettronica, personale o fornito dall’ente di appartenenza, per essere accettato da NoiPA deve essere univoco ovvero non deve essere condiviso con altri utenti.
È possibile quindi inserire il proprio indirizzo di posta elettronica istituzionale (ad es. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) o un indirizzo di posta elettronica personale (ad es. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) ma non l'indirizzo di posta elettronica del proprio ufficio (ad es. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) nel caso in cui sia stato già utilizzato da altri utenti.

Ricordiamo che per quanto riguarda l'accesso al portale, invece, si può accedere a NoiPA anche tramite  SPID, il sistema che consente di utilizzare, con un’unica identità digitale, i servizi online della Pubblica Amministrazione e dei privati accreditati.
Se si ha già SPID, basta accedere con le proprie credenziali qui 
https://noipa.mef.gov.it/jam/LoginSPID.jsp 
Se non si è ancora registrati bisogna richiedere SPID su 
https://www.spid.gov.it/#registrati 
Per maggiori informazioni leggi la notizia su ➡ 
http://bit.ly/2pkeL52

Servizio assistenza:https://noipa.mef.gov.it/web/mypa/assistenza

Articoli correlati:

Portale Noipa: Dichiarazione dei redditi, avviso rielaborazione Certificazione Unica