Stampa
Categoria: Mobilità
Visite: 5249

faq assegnazioniI docenti senza titolo di sostegno, che stanno per concludere il percorso di specializzazione oppure che abbiano prestato almeno un anno di servizio (anche a tempo determinato) sul sostegno, potranno chiedere l'assegnazione provvisoria interprovinciale.

Come consigliato dalla redazione di PSN in questi giorni, per averne titolo i docenti dovranno barrare l'apposita casella del sostegno sul modulo di domanda, ma dovranno anche allegare una dichiarazione, utilizzando i moduli a tal fine predisposti dal Miur, dalla quale risulti che non sono in possesso del titolo, avendo cura di indicare se stanno per concludere il percorso di specializzazione oppure se hanno prestato servizio almeno un anno, anche a tempo determinato, sul sostegno.

 

Lo ha detto la dott.ssa Maria Maddalena Novelli in risposta a un quesito posto dalla Delegazione della Gilda nel corso di una riunione che si è tenuta stamattina presso il ministero dell´istruzione.

L´apposizione della spunta sulla casella della domanda è necessaria altrimenti l'istanza non sarà acquisita al Sidi.

Riportiamo in allegato i modelli predisposti dal Miur per le autodichiarazioni

Allegati:
Scarica questo file (Autodichiarazione percorso specializzazione su sostegno.doc)Autodichiarazione percorso specializzazione su sostegno.doc
Scarica questo file (Autodichiarazione servizio su sostegno.doc)Autodichiarazione servizio su sostegno.doc

Articoli correlati:

Mobilità 2018: Secondaria II Grado, tutti gli esiti dei trasferimenti provinciali e interprovinciali

Assegnazioni provvisorie 2018-19: Quante preferenze, quali sono i posti richiedibili, come si calcola il punteggio

Assegnazioni provvisorie: Novità per convivenza e ricongiungimento. Su sostegno anche senza titolo se si ha esperienza