Stampa
Categoria: Mobilità
Visite: 8851

PSN Ambiti Territoriali 2018Anche per la mobilità 2018 si ripresenta per i docenti il problema di individuare ed ordinare correttamente le preferenze da indicare nella domanda di trasferimento. Un ordine che sarà fondamentale per poter avvicinarsi più possibile vicino casa per i docenti che sono titolari fuori dalla provincia di residenza. I docenti alle prese con la domanda per la mobilità stanno mettendo a dura prova le loro conoscenze geografiche e scontrandosi con la suddivisione del territorio nazionale in ben 319 ambitiAnche quest'anno PSN, per venire in aiuto ai docenti alle prese con la domanda di mobilità, ripropone la indispensabile risorsa per conoscere ambiti territoriali e province, aggiornata con mappe disponibili con indicazione degli ambiti e con tutti gli aeroporti e i collegamenti ferroviari con linee veloci per raggiungere tutte le province d'Italia. 
PSN viene dunque in aiuto a chi non ha affatto dimestichezza con la denominazione degli ambiti, complice anche l'applicazione del Miur che in maniera cervellotica mette a disposizione solo i file da consultare senza alcun riferimento geografico sulla cartina per poter comprendere un determinato ambito dove sia precisamente ubicato.

Iscriviti alla nostra Fan page
Allo scopo abbiamo messo a disposizione degli utenti, in esclusiva PSN, file unico di riepilogo per la scelta delle province e degli ambiti per la mobilità docenti con informazioni preziose quali ad esempio la presenza di aeroporti e la possibilità di mostra direttamente su google maps la posizione delle province per la verifica dei tempi di viaggio a partire dalla propria posizione di partenza. 

Il file scaricabile in allegato all'articolo è consultabile anche direttamente on line, in fondo a questo articolo, ed è composto da un foglio relativo alle province e di uno relativo agli ambiti territoriali da ordinare in base alle preferenze espresse con disponibili collegamenti a mappe e ai documenti ufficiali del Miur. 
Nello stesso foglio PSN, cliccando sul nome di una provincia è possibile vederne l'estensione ed i confini su google maps. Qui invece tutti i collegamenti ferroviari con alta velocità per raggiungere le province d'Italia    

Tabella degli ambiti 

 Tabella delle province 

Qui tutti i collegamenti ferroviari 
Qui le tratte servite dall'alta velocità con i FrecciaRossa che raggiungono la velocità di 300 km/h. Di seguito anche i tempi di percorrenza e le città raggiunte (clicca su immagine) 
FrecciaRossa2018
Qui le tratte coperte dai treni FrecciaArgento che percorrono sia la linea Alta Velocità che le linee tradizionali viaggiando fino a 250 km/h. Di seguito anche i tempi di percorrenza e le città raggiunte (clicca su immagine)

FrecciaArg2018

Qui le tratte servite dai treni Frecciabianca che circolano su linee tradizionali al di fuori della rete Alta Velocità  collegando centri di medie e grandi dimensioni, dalle 5 del mattino fino alle 21. Di seguito le città raggiunte e i tempi di percorrenza delle intere tratte (clicca su immagine):FrecciaBian2018
Qui invece le tratte del servizio Italo di NTV e le città coperte con bus e treni e
le stazioni raggiunte (clicca su immagine)

Italo 2018

Articoli correlati

Mobilità 2018: FOTOGUIDA operativa alla compilazione online della domanda di trasferimento, passaggio di ruolo/cattedra

Mobilità 2018: Decalogo di sopravvivenza, materiali indispensabili e link utili alla compilazione della domanda
Mobilità 2018: Vademecum, scheda sintetica e tutta la modulistica per la compilazione delle domande di trasferimento
Mobilità 2018: Le tabelle titoli e esigenze di famiglia per la valutazione dei punteggi
Mobilità Territoriale: Contratto 2018, Calcola on line il tuo punteggio con il servizio PSN
Mobilità 2018: Pubblicata finalmente l'ordinanza, domande su IOL dal 3 al 26 aprile per i docenti
Pensionamenti 2018: Elaborazione PSN, tutti i posti liberi per ogni provincia, CDC e sostegno. Più opportunità per ruolo e mobilità al Sud
Mobilità 2018-19: Siglata l'intesa, firmato contratto ponte. Domande tra fine gennaio e inizio febbraio