Stampa
Categoria: Mobilità
Visite: 71305

Tanti sono i docenti che saranno alle prese con la prossima domanda di mobilità per tentare di avvicinarsi o tornare definitivamente a casa vicino i propri affetti. Uno dei tasti più dolenti e con cui dovranno fare i conti però è il complesso sistema delle precedenze, che hanno un'influenza decisiva nell'esito dei trasferimenti, regolato dall'art. 13 nel nuovo contratto collettivo nazionale per la mobilità dei docenti. 

Le precedenze sono raggruppate sistematicamente per categoria e sono funzionalmente inserite, secondo l’ ordine di priorità, nelle operazioni della sola mobilità territoriale per le quali trovano applicazione, fatta eccezione per il solo punto 1) che vale anche per la mobilità professionale.Ricordiamo che in caso di parità di precedenza e di punteggio, prevale chi ha maggiore anzianità anagrafica.

I docenti che ottengono la titolarità di ambito a seguito di precedenza vengono collocati d'ufficio dal competente Ufficio scolastico secondo l'ordine di trasferimento sull'ambito nella prima scuola disponibile del comune in cui si applica la precedenza o, in mancanza di disponibilità, in comuni viciniori prima della procedura di individuazione per competenze. Questo significa che, come già sperimentato lo scorso anno, i docenti con precedenza titolari su ambito non sono interessati dalla chiamata diretta.

Data la complessità del sistema, presentiamo una tabella riassuntiva utile per orientarsi.

Precedenza trasferimenti 2017 1

Di seguito le tabelle con le altre precedenze 

Iscriviti alla nostra Fan page

Precedenza trasferimenti 2017 2 Articoli correlati
Mobilità'17: IL TESTO INTEGRALE del documento siglato il 31/01/17 al MIUR
Siglato contratto Mobilità 2017: i commenti a caldo delle OO.SS
Mobilità 2017: Siglato contratto, RSU decideranno assegnazioni su istituti con sedi in più comuni. Trattative su chiamata diretta
Mobilità scuola 2017: Ancora due i nodi da sciogliere, Miur contrario a domanda su scuola di incarico triennale
Mobilità 2017: Fedeli, vincolo triennale per le assegnazioni provvisorie

Salva