Stampa
Categoria: Mobilità
Visite: 9626

Lcontratto firmaa fase A della mobilità è la fase provinciale, a cui possono partecipare tutti in docenti assunti prima del 2015/2016 che intendono chiedere trasferimento e passaggio di cattedra nello stesso comune e i docenti assunti in fase 0 e A nell’A.S: 2015/2016.

Tali docenti avranno pochi giorni di tempo per compilare la domanda su istanze online, ossia dal 11 al 23 aprile.

Per cercare di chiarire i numerosi dubbi posti alla redazione da parte degli interessati, PSN pubblica una raccolta di faq relative alla scelta delle preferenze da indicare nella domanda di mobilita per la fase A.

Iscriviti alla nostra Fan page

1) Quante e quali preferenze posso indicare?

I docenti potranno scegliere da 1 a 20 preferenze per la scuola primaria e dell’infanzia e da 1 a 15 preferenze per la scuola secondaria di primo e secondo grado.

Le preferenze possono essere:

  1. scuola
  2. circolo (1);
  3. distretto;
  4. comune;
  5. provincia;
  6. centri territoriali riorganizzati nei centri provinciali per l’istruzione degli adulti ai sensi di quanto disposto dal D.P.R. 29 ottobre 2012 n. 263 (corsi per l’istruzione e la formazione dell’età adulta).(2)

(1) La preferenza relativa ai posti di sostegno, ai posti di tipo speciale, ai posti dell’organico di circolo - ivi compresi i posti per l’insegnamento della lingua inglese - va pertanto espressa facendo riferimento al circolo mediante la trascrizione del codice e della dizione in chiaro del plesso ove ha sede la direzione del circolo stesso. I docenti di scuola dell’infanzia similarmente devono fare riferimento al codice e alla dizione in chiaro della sede di organico.

(2) Esprimibili attraverso i codici delle sedi di organico.

Il totale delle preferenze indicate non deve superare 20 per infanzia e primaria e 15 per secondaria di primo e secondo grado.

Esempio: docente di scuola secondaria sceglie: 3 scuole,7 comuni, 5 distretti.

 

2) In che modo verranno valutate le domande?

Ricordiamo che la fase comunale (trasferimento nello stesso comune) precede quella provinciale (trasferimenti nella provincia).

Le richieste per ogni classe di concorso verranno valutate in ordine di punteggio; per ogni candidato verranno valutate dal sistema le preferenze espresse nell’ordine dalla 1 in poi.

E' da ricordare che :

Esempio: Maria ha 80 punti e sceglie la scuola Manzoni del distretto 25 e poi il distretto 25, Francesca ha 50 punti e sceglie la scuola Pascoli del distretto 25 e poi il distretto 25. E’ disponibile un posto alla Pascoli e uno alla Boccaccio entrambe del distretto 25, mentre alla Manzoni non ci sono posti. Maria va alla Boccaccio (perchè anche se non l'ha indicata come scuola, ha indicato il distretto corrispondente) e Francesca alla Pascoli.

 

3) In quale ordine mi conviene indicare le preferenze?

Per evitare scelte “a vuoto”, se si desidera scegliere una singola scuola, bisogna indicarla prima del rispettivo comune o distretto.

Esempio: 1) Scuola Pascoli 2) Scuola Manzoni 3) comune di Roma

Se si desidera scegliere sia il comune che il corrispondente distretto bisogna considerare due casi:

 

4) Quando rischio l’assegnazione d’ufficio?

Si rischia assegnazione d’ufficio quando pur avendo presentato domanda, non si viene soddisfatti in alcuna delle preferenze (scuola, circolo, comune, distretto, ecc.) indicate.

In tal caso il sistema assegnerà una sede tra quelle residue dopo aver valutato tutte le domande di trasferimento per la stessa cdc.

 

Articoli correlati

Mobilità 2016: Come verificare lo stato della propria richiesta su IOL tramite la funzione Workflow

Mobilità 2016: titolarità solo sul primo ambito per i trasferimenti interprovinciali degli assunti entro l’A.S. 2014/215

Mobilità 2016: pubblicata ordinanza. Il testo completo di allegati e modelli per domanda

Mobilità Docenti 2016: Firmato finalmente il contratto a breve l'ordinanza. Da lunedì presentazione delle domande