Stampa
Categoria: Mobilità
Visite: 17676

Riportiamo guida UIL sulle possibili fasi della mobilità e sui possibili  cambiamenti che sono in corso dopo l'intesa di gennaio.

Mobilità2016

Prima fase

I docenti assunti entro il 2014/15, compresi i titolari sulla dotazione organica di sostegno (DOS), i docenti in soprannumero e coloro che hanno il diritto al rientro nellottennio potranno fare domanda di mobilità su scuola su tutti gli ambiti della provincia di titolarità, su tutti i posti vacanti e disponibili. Acquisisce la titolarità di scuola

Si procede prima a livello comunale poi provinciale.

I docenti assunti nell’anno scolastico 2015/16 da fase 0 e A otterranno la sede definitiva in una scuola degli ambiti della provincia in cui hanno ottenuto quella provvisoria, con titolari di scuola.

Seconda fase

Il personale docente assunto entro il 2014/15 potrà presentare domanda di trasferimento per gli ambiti anche di province diverse, indicando un ordine di preferenza tra gli ambiti scelti.

Se otterrà il primo ambito richiesto assumerà la titolarità su una delle scuole presenti nello stesso ambito.

Acquisisce la titolarità di scuola

In caso contrario sarà assegnato ad uno degli altri ambiti richiesti. Acquisisce la titolarità di ambito

Il personale docente assunto nellanno scolastico 2015/16 da fasi B e C,

proveniente da concorso ordinario, indicherà lordine di preferenza tra gli ambiti della provincia. Acquisisce la titolarità di ambito

Terza fase

Il personale assunto nellanno scolastico 2015/16 da fasi B e C delle GAE parteciperà alla mobili territoriale su tutti gli ambiti territoriali.

La mobili avverrà a domanda ovvero, in assenza, dufficio, secondo l’ordine di preferenza tra tutti gli ambiti territoriali richiesti. A seguito della mobili i docenti saranno assegnati ad un ambito e assumeranno la titolarità di ambito.

Quarta fase:

Il personale assunto nellanno scolastico 2015/16 da fasi 0 e A nonché da fasi B e C proveniente dalle graduatorie di concorso ordinario pot, in deroga alla legge, presentare domanda di mobilità in ciascun ambito.

La mobili avverrà secondo lordine di preferenza tra gli ambiti territoriali indicati nella domanda.

A seguito della mobilità i docenti saranno assegnati ad un ambito e assumeranno la titolarità di ambito.

Mobilità Professionale:

La mobili professionale avverrà sul 25% dei posti vacanti e disponibili.

 

Articoli correlati:

Mobilità 2016: Tabella riassuntiva delle possibili fasi

Fase M: il trasferimento da posto di sostegno a posto comune rientra in fase provinciale

Istruzioni MIUR per la costituzione degli Ambiti Territoriali

Mobilità: scelta su sede per primo ambito in fase interprovinciale, salvi solo immessi entro 2014

Fase M: titolarità DOS, precedenze soprannumerari, aliquote mobilità professionale, ecco le principali novità per mobilità 2016

mobilità 2016: ancora possibile un accordo. Sindacati chiedono di valutare testo proposta Miur
Mobilità Docenti 2016/17: Confermati gli ambiti territoriali e la chiamata diretta, tutti i resoconti del 12/01/2016

Mobilità 2016: Restano ambiti territoriali, titolarità di sede solo per trasferimento in provincia

Mobilità: immobilizzati chiedono titolarità su sede anche per trasferimento da altra provincia
Mobilità: Rischio contenzioso, Miur apre a trasferimento su sede solo per docenti già titolari, ambiti per fase B e C.
Mobilità Docenti 2016/17: Il Miur in caso di mancato accordo procederà nel pieno rispetto della legge 107

Titolari di sede: contratto mobilità, necessario stabilire criteri graduatorie interne

Mobilità 2016/17: Definiti i criteri per gli ambiti, sede definitiva su tutto il territorio nazionale per gli assunti da GAE
Mobilità Docenti 2016/17: Il Miur conferma l'attivazione degli ambiti territoriali, resta da chiarire ancora tanto
Mobilità 2016: previste nuove modalità. Come cambieranno le operazioni di trasferimento per i docenti

Allegati:
Scarica questo file (TABELLA mobilita.pdf)TABELLA mobilita.pdf[ ]