Stampa
Categoria: Graduatorie e Organici
Visite: 3526

studenti erasmus 01Il Miur, con la nota 1118 del 17 gennaio 2019 ha pubblicato il nuovo bando per assistenti di lingua italiana all'estero, presso scuole di vario ordine e grado, per l'anno scolastico 2019/2020. L’avviso pubblico è finalizzato alla copertura di posti di lavoro in Austria, Belgio, Francia, Irlanda, Germania, Regno Unito e Spagna, per l’anno scolastico 2019 2020. Le selezioni MIUR sono rivolte a candidati interessati a lavorare in Europa, per un periodo di circa 8 mesi. 
Agli assistenti è richiesto di affiancare i docenti di lingua italiana in servizio nelle istituzioni scolastiche del Paese di destinazione per fornire un originale contributo alla promozione ed alla conoscenza della lingua e della cultura italiana. L'attività dell'assistente di lingua copre un periodo di circa otto mesi presso uno o più istituti di vario ordine e grado e comporta, di regola, un impegno della durata di 12 ore settimanali, a fronte del quale viene corrisposto un compenso variabile a seconda del Paese di destinazione A titolo indicativo, le disponibilità totali assicurate per il precedente anno scolastico 2018/2019 sono state in numero pari a 258 così distribuite: Austria: 34. Belgio (lingua francese): 3. Francia: 154. Germania: 27. Irlanda: 9. Regno Unito: 9. Spagna: 22.

 

REQUISITI DI PARTECIPAZIONE

I requisiti di partecipazione sono:

a) cittadinanza italiana
b) aver conseguito entro il 18 febbraio (termine di scadenza di presentazione della domanda) un diploma di laurea specialistica/magistrale tra quelli indicati nella Tabella l della nota in allegato
c) non aver compiuto il 30° anno di età
d) non essere già stato assistente di lingua italiana all'estero su incarico del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
e) non essere legato da alcun rapporto di impiego o di lavoro con amministrazioni pubbliche nel periodo settembre 2019 - maggio 2020 (periodo dell'incarico del presente avviso)
f) non aver riportato condanne penali e non avere procedimenti penali pendenti
g) idoneità fisica all'impiego
h) aver sostenuto i seguenti esami:

Saranno presi in considerazione i candidati in possesso di titoli rilasciati esclusivamente da una delle Università italiane riconosciute dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, il cui elenco è disponibile all'indirizzo presente nella nota.

Tutti i requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza dell'avviso: 18 febbraio 2019

Si può presentare domanda per uno solo dei paesi indicati.

LAUREE AMMISSIBILI
La selezione è aperta a studenti e neolaureati dei seguenti corsi di laurea:
– Antropologia Culturale ed Etnologia;
– Archeologia;
– Archivistica e Biblioteconomia;
– Conservazione dei Beni Culturali;
– Architettura del Paesaggio;
– Architettura e Ingegneria Edile;
– Archivistica e Biblioteconomia;
– Conservazione dei Beni Architettonici e Ambientali;
– Conservazione dei beni scientifici della civiltà industriale;
– Conservazione e Restauro dei Beni Culturali;
– Conservazione e Restauro del patrimonio storico artistico;
– Filologia Moderna;
– Filologia, Letterature dell’Antichità;
– Filologia, Letterature e Storia dell’Antichità;
– Informazione Sistemi Editoriali;
– Filosofia e Storia della scienza;
– Lingue e Letterature dell’Africa e dell’Asia;
– Filosofia teoretica, morale, politica ed estetica;
– Lingue e Letterature Moderne Europee e Americane;
– Geografia;
– Lingue Moderne per la Comunicazione e la Cooperazione;
– Informatica per le discipline umanistiche;
– Linguistica;
– Interpretariato di conferenza;
– Metodologie Informatiche per le Discipline Umanistiche;
– Lingua e cultura italiana;
– Musicologia e Beni Musicali;
– Lingue e Letterature Afroasiatiche;
– Progettazione e Gestione dei Sistemi Turistici;
– Lingue e Letterature Moderne Euroamericane;
– Progettazione e Gestione dei Servizi Educativi;
– Lingue moderne per la comunicazione internazionale;
– Psicologia;
– Linguistica;
– Scienze dell’Educazione degli adulti e della formazione continua;
– Musicologia e Beni Musicali;
– Scienza della Comunicazione Pubblica, d’Impresa e Pubblicità;
– Progettazione e gestione dei Sistemi Turistici;
– Scienze della Politica;
– Programmazione e Gestione dei servizi educativi e formativi;
– Scienze delle Religioni;
– Psicologia;
– Scienze dello Spettacolo e Produzione Multimediale;
– Pubblicità e Comunicazione d’Impresa;
– Scienze Filosofiche;
– Scienze della Politica;
– Scienze Geografiche;
– Scienza delle Religioni;
– Scienze Storiche;
– Scienze dello Spettacolo e Produzione Multimediale;
– Scienze Pedagogiche;
– Scienze della Formazione Primaria;
– Sociologia;
– Servizio Sociale e Politiche Sociali;
– Storia Antica;
– Sociologia e Ricerca Sociale;
– Storia Contemporanea;
– Storia dell’Arte;
– Teoria della Comunicazione;
– Storia della Filosofia;
– Teoria e Metodologie dell’E-Learning e della Media Education;
– Storia Medievale;
– Traduzione Specialistica e Interpretariato;
– Storia Moderna;
– Teoria e Metodi del Disegno Industriale;
– Traduzione Letteraria e Traduzione Tecnico Scientifica.

STIPENDIO

Lo stipendio per gli assistenti di lingua italiana all’estero varia in base al paese in cui si andrà a prestare servizio. Vi riportiamo di seguito le cifre pagate per ogni paese come indicato nell'allegato A con tutti i dettagli del servizio da prestare e le città sedi delle scuole:

Austria: 1.200 €
Belgio: 982,56 €
Francia: 976,49 €
Irlanda: 918,00 €
Germania: 850,00 €
Spagna: 700,00 € (1.000,00€ per quelli diretti a Madrid, con un impegno richiesto di 16 ore)
Per quanto riguarda il Regno Unito, il compenso varia in base alle zone:

Inghilterra, Galles ed Irlanda del Nord: £ 905
nell’area di Londra:
Inner London: £ 1,139.00
Outer London: £ 1,075.00
Fringe areas: £ 965.00
Scozia: £ 905.00

MODALITÀ DI COMPILAZIONE DELLA DOMANDA

a) Registrazione
Il candidato dovrà registrarsi preliminarmente, accedendo all'applicazione predisposta sul sito del MIUR alla pagina dedicata all'iniziativa: http://www.miur.gov.it/web/guest/assistenti-italiani-all-estero.
Dopo aver attivato la voce REGISTRATI posto in basso a destra dello schermo, occorre seguire un breve percorso nella pagina "Registrati" per inserire il proprio codice fiscale, i dati anagrafici e l'indirizzo e-mnail e dopo l'attivazione di "conferma i tuoi dati", si completa la prima fase della registrazione.
Successivamente si riceve una e-rnail dal sistema per confermare la registrazione e quindi, con una seconda e-mail saranno comunicate le credenziali (nome utente e password) per accedere al servizio ed inserire la domanda. 
b) Inserimento domanda
La fase di inserimento della domanda è guidata dall'applicazione per gestire i dati dell'aspirante, i requisiti, titoli, preferenze e competenze, ed essa si completa con l'inoltro della domanda. Fino alla scadenza dei termini di presentazione della domanda (ore 23,59 del 18 febbraio), il candidato ha la possibilità di rientrare (per correzioni e/o integrazioni) nel proprio modulo on-line. Ogni volta che viene attivata la funzione "Invia i dati" la domanda verrà salvata con lo stesso numero di
protocollo e con un numero progressivo che indica la "versione" della domanda.
La versione della domanda di partecipazione che sarà considerata utile ai fini della definizione dell'elenco degli ammessi sarà l'ultima.
Il candidato dovrà salvare la versione definitiva della sua domanda di partecipazione, verificarne la correttezza e l'esistenza del numero di protocollo e conservarla per eventuali controlli su richiesta dell' Amministrazione.

La domanda va compilata online entro il 18 febbraio 2019 tramite l’applicazione specifica. Tutte le informazioni e le indicazioni utili sono reperibili nella sezione dedicata del sito del Miur.