Stampa
Categoria: Graduatorie e Organici
Visite: 41813

Graduatorie istitutoSono tante le segreterie scolastiche in affanno per l'enorme carico di lavoro dovuto alla valutazione delle domande di aggiornamento/inserimento nelle graduatorie di istituto per il triennio 2017/20. A rendere la vita difficile al personale amministrativo che deve valutare le domande ed inserire al sistema i punteggi dei docenti ci sono anche novità importanti sulla valutazione delle certificazioni informatiche che secondo le tabelle A e B pubblicate col decreto di aggiornamento sono state dimezzate portando il punteggio ad esso attribuibile ad un massimo consentito di 2 punti, rispetto ai 4 punti consentiti nel precedente triennio 2014/17. Sulla valutazione dei titoli già dichiarati nel precedente triennio, PSN, col presente articolo, chiarisce aspetti fondamentali per per assicurare uniformità di valutazione dei titoli a tutti i docenti evitando palesi disparità di trattamento con chi dichiara tali titoli solo da quest'anno. Lo spunto ci è stato dato proprio da una lettera giunta in redazione, che qui riportiamo integralmente, con la quale si esprimono i dubbi sulla valutazione pregressa dei titoli già dichiarati e le richieste di un docente di ottenere una valutazione del punteggio maggiore di quello massimo consentito dalle tabelle A e B. Di seguito pubblichiamo il testo della richiesta di chiarimenti e le faq ed i riferimenti normativi per operare la corretta valutazione del punteggio attribuibile alle certificazioni informatiche.

Iscriviti alla nostra Fan page

"Gent.mi, sono un assistente amministrativo alle prese con inserimento/aggiornamento graduatorie di istituto. Vi chiedo un problema su aggiornamento graduatorie, precedente inclusione:

- un docente che nel precedente triennio aveva un titolo ecdl core (valutato punti 1 ora dimezzato a 0,5) ed ora nella nuova domanda ha conseguito altri titoli informatici ( EIPASS e LIM 200 ore) per un totale punti 2 sostiene che noi dobbiamo considerare 0,5 il precedente e punti 2 i nuovi titoli informatici per un totale di punti 2,5 informatici (superando quindi di 0,5 il punteggio massimo di punti 2).
Alla luce di tutto e considerato che da Decreto il massimo del punteggio attribuibile per certificazione informatica è di punti 2, come dobbiamo comportarci, considerando che il SIDI non fa calcoli titoli informatici precedenti in automatico e la docente sostiene che il totale certificazione informatica deve essere 2,5? C'è un riferimento specifico?
Grazie in anticipo, lettera firmata"
In merito va detto, anzitutto, che il Miur ha operato la riduzione dei punteggi secondo il parere fornito in materia dal CSPI accogliendo nel decreto n. 374 del 1° giugno 2017 la richiesta di limitare la valutazione delle certificazioni informatiche a quelle rilasciate da soggetti a tal fine accreditati dagli enti di riferimento, con relativa riduzione dei punteggi riconosciuti fino ad un massimo di 2 punti (nel 2014 il punteggio massimo era 4). In conseguenza di ciò è stata pertanto recepita la riduzione dei punteggi attribuiti dimezzandoli per ciascun titolo in maniera identica sia nella tabella A per la II fascia che nella tabella B per la III fascia secondo lo schema seguente: PSN Tabella valutazione titoli informatici 2017 20

Nel merito del quesito posto dal personale amministrativo alla nostra redazione va subito detto che la rideterminazione dei punteggi vale anche per chi aveva già dichiarato le certificazioni nel 2014. Va precisato che i titoli già presentati non vanno nuovamente dichiarati, come chiarito dalla faq 32 del Miur
32 D: I titoli informatici: vanno dichiarati “di nuovo”, o il sistema procede automaticamente a ricomputarli? 
R: Vengono ricomputati d’ufficio dalle scuole, in quanto compaiono dettagliatamente nella funzione di valutazione di titoli disponibile sul SIDI.
Tra l'altro il divieto di ridichiarare titoli già valutati è affermato già dall’art 9 comma 5 del decreto 374/2017: ”E’ escluso dalle graduatorie l’aspirante che per la medesima fascia di appartenenza delle graduatorie aggiornate in precedenza dichiari nuovamente o riproduca titoli già presentati in occasione delle procedure relative al biennio 2009/2010 e 2010/2011 ed ai trienni 2011/2014 e 2014/2017, indipendentemente se siano stati o meno oggetto di valutazione, con le eccezioni di cui al precedente art. 4, comma 13.” 
Ad assicurare inoltre che i titoli già presentanti debbano essere rivalutati è la faq 29 pubblicata dal Miur che precisa quanto segue:
29 D: Relativamente alle certificazioni informatiche, che hanno subito una rivalutazione al ribasso nella nuova tabella titoli, chi ha già dichiarato un titolo informatico nel precedente triennio avrà una decurtazione del punteggio relativo? 

R: SI. Il punteggio precedentemente attribuito, visibile al SIDI sullo storico dell’aspirante, verrà decurtato in automatico dalla scuola operante effettuando la rivalutazione dei titoli posseduti, semplicemente accedendo alla funzione di valutazione titoli.
Quindi è corretto innanzitutto la rivalutazione operata dalla segreteria scolastica al docente già in possesso del titolo Ecdl core ad un punteggio di 0,5 rispetto ad 1 precedentemente attribuito.  Le tabelle A e B nella parte relativa ai punteggi da attribuire per le certificazioni informatiche inoltre precisano che il punteggio massimo attribuibile è pari ad un totale di 2 punti ed è pertanto illegittima la richiesta da parte del docente di vedersi riconoscere una valutazione complessiva di 2,5 punti con la valutazione degli ulteriori punteggi derivanti da EIPASS (1 punto) e LIM 200 ore (1 punto).

Questo perché un docente che si inserisca per la prima volta nelle graduatorie di istituto nel 2017 che dichiari gli stessi titoli, anche se fossero stati conseguiti entro la data di aggiornamento del precedente triennio 2014/17, si vedrà valutato sempre un punteggio massimo di 2 punti, a garanzia di parità di trattamento con i colleghi che abbiano già precedentemente dichiarato gli stessi titoli negli anni scorsi.
Va detto inoltre che la richiesta del docente di vedersi riconosciuti 2,5 punti è sicuramente irricevibile perché supererebbe il limite massimo di 2 punti valutabili anche tenendo presente che nel precedente triennio i 3 titoli (ECDL core, EIPASS e LIM 200 ore) avrebbero consentito una valutazione di 5 punti secondo quanto previsto dalle tabelle A e B precedenti, ridotti però a 4 per il limite fissato quale punteggio massimo precedentemente attribuibile (anche questo dimezzato, dunque).
Pertanto il docente che avesse già conseguito e dichiarato i 3 titoli entro il 2014 oggi si vedrebbe dimezzare non un punteggio pari a 5 ma quello massimo di 4 attribuibile nel 2014 ottenendo una rivalutazione dei titoli informatici proprio per un totale di 2 punti e non certo dei 2,5 pretesi.
Articoli correlati
Graduatorie di istituto 2017/18: la FLC CGIL chiede al MIUR di intervenire subito sul mal funzionamento del portale SIDI
Graduatorie di istituto 2017/20: rinviato al 13 luglio il termine per la valutazione delle domande da parte delle segreterie. Modello B dal 14 al 25 luglio
Graduatorie di istituto 2017/20: troppo sovraccarico per le segreterie, scontro tra Miur e OO.SS
Graduatorie di istituto: Nuove FAQ del Miur, chiarimenti su bonus TFA, abilitazioni estere e certificazioni per didattica dell'italiano L2
Graduatorie istituto 2017/20: dal MIUR nuove FAQ utili relative alle discipline musicali
Graduatorie Istituto 2017-20: Errori frequenti in dichiarazione servizio, normativa diversa in II e III fascia. I chiarimenti di PSN
Graduatorie di istituto: FAQ del Miur, chiarimenti su titoli di accesso, servizi, certificazioni informatiche e iscrizione con riserva in GAE
Pubblicato il decreto per l'aggiornamento delle graduatorie d'istituto II e III fascia 2017/2020. Scadenza 24 giugno 2017
Graduatorie di istituto: pubblicazione del bando prevista presumibilmente per il prossimo 5 giugno. Tutte le novità