Stampa
Categoria: Graduatorie e Organici
Visite: 2262

potenziatori

Nell'incontro tra il MIUR e le OO. SS. avvenuto il nel tardo pomeriggio del 29 dicembre, sono state affrontate anche questioni aperte riguardanti l’organico per il potenziamentoIl Miur, rappresentato dalla dott.ssa Maria Maddalena Novelli, ha mostrato consapevolezza circa i punti deboli dell’attuazione di questo nuovo organico nelle scuole, attribuendo l'attuale fase, ancora confusa, all'inevitabile avvio del sistema. Un "valore aggiunto” quello dell'organico di potenziamento per le scuole, già previsto dall'autonomia, e purtroppo mai realizzatoIl contesto reale è che non tutti gli istituti abbiano gli strumenti per impiegare queste risorse ma, metterle in pratica al meglio, sarebbe occasione per realizzare finalmente una risposta in termini di efficienza ed efficacia del servizio offerto.
Il Miur ha espresso l'intenzione di redigere, in piena condivisione con i sindacati, delle linee-guida dirette alle istituzioni scolastiche, che indirizzino alle scelte, suggerendo percorsi e senza invaderne l’autonomia di esercizio al fine di assicurare un idoneo impiego dei docenti assegnati.

Iscriviti alla nostra Fan page
D
opo la pausa festiva, il MIUR ha previsto un incontro con i dirigenti degli UU.SS.RR., per concordare iniziative ed azioni comuni sui temi dell’organico di potenziamento.

Le OO.SS. hanno presentato i contenuti deldocumento redatto unitariamente Linee di orientamento per il corretto utilizzo dell’organico per il potenziamento richiamandone i nodi problematici legati alla gestione del personale stesso, in termini di parità di diritti-doveri, di rispetto della funzione docente e di impegno nella valorizzazione della loro professionalità, sottolineando la necessità di assegnare gli incarichi ai docenti assunti su potenziamento in coerenza con il POF.

Le OO.SS. hanno messo in guardia sul rischio che le supplenze fino a 10 giorni, possano diventare l’attività primaria cui siano chiamati i docenti del potenziamento trascurando il loro ruolo innovativo legato all'ampliamento e al miglioramento dell'offerta didattica. 
Il MIUR si è dichiarato disponibile ad emettere una circolare che possa ricalcare quanto indicato dai sindacati nelle loro linee-guida ma ci si augura che si ponga rimedio al ritardo con cui si è mossa l'amministrazione fino a questo momento.