Graduatorie e Organici

Ieri si è svolto presso il Miur l'incontro per  l'aggiornamento delle  Graduatorie ad Esaurimento (GAE) triennio 2014/17,  trapelano le prime indiscrezioni.

Le graduatorie ad esaurimento non permettono ulteriori inserimenti e quindi con il Decreto sarà possibile soltanto l'aggiornamento del punteggio, il cambio di provincia e l'eventuale scioglimento della riserva, per chi era già incluso.

E' stata presentata una interrogazione al ministro dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca da parte di Luigi Gallo, membro della Commissione Istruzione e cittadino portavoce del MoVimento 5 Stelle alla Camera per sapere “quali interventi il Ministro intende attuare al fine di evitare discriminazioni di genere in palese violazione di costituzione e legge nella composizione dell’organico del personale educativo nelle attività convittuali e semiconvittuali delle scuole”.
Di seguito il testo del comunicato dell'ufficio stampa:

L'Ambito Territoriale di Napoli ha comunicato che per il 17 febbraio procederà all'immissione in ruolo per redistribuzione di posti avanzati dalle precedenti operazioni di agosto 2013 con attribuzione di 27 posti su diverse classi di concorso della scuola superiore di primo e secondo grado. Precisiamo che non si tratta di semplice scorrimento delle graduatorie ma si tratta di posti non attribuiti su altre classi di concorso e redistribuiti con accordi sindacali su altre classi di concorso.

Arrivano dati molto positivi sui nuovi pensionamenti dei docenti a partire dal prossimo 1° settembre 2014. A diffondere i dati in possesso del Miur, un articolo appena pubblicato da Repubblica in cui si danno le cifre del nuovo esodo dei docenti che hanno compilato la domanda on line di pensionamento: sono circa 12.500 unità. Dati ancora parziali e destinati a crescere ulteriormente vista la proroga della scadenza per le domande di pensionamento dal 7 al 14 febbraio. 

Le graduatorie provinciali del personale docente sono finalizzate alla stipula dei contratti a tempo indeterminato e determinato nelle scuole a carattere statale della Provincia di Bolzano.
La formazione e l’aggiornamento delle graduatorie provinciali per l'anno scolastico 2014/2015 sono regolarmentate dalla Deliberazione della Giunta Provinciale n. 1985 del 27.12.2013, e dalla circolare della Sovrintendente scolastica n. 35243 del 20.01.2014  che prevedono:

Tornano a sperare i "Quota 96", i docenti che si sono riuniti nel comitato che da due anni si batte per vedersi riconoscere il diritto di accedere alla pensione facendo valere i requisiti anagrafici e contributivi previgenti l’entrata in vigore dell’art. 24 del decreto legge 201/2011 (riforma Fornero) e con loro sperano 4.000 precari che potrebbero ottenere immissioni in ruolo in posti aggiuntivi in organico di diritto lasciati liberi. Una speranza che, al momento data, ha un elemento di fondatezza. Nella commissione lavoro della camera dei deputati, presieduta da Cesare Damiano, è infatti ripreso l’esame di un nuovo testo unificato delle due proposte di legge presentate nel 2013 da Marzana(M5S) e Ghizzoni(PD) che propongono, appunto, di estendere il diritto di accesso alla pensione con i requisiti previgenti prima dell’entrata in vigore dell’art. 24, ancorché maturati successivamente al 31 dicembre 2011 ma entro il 31 agosto 2012.

Elenco delle graduatorie esaurite.

Si tratta, per le province indicate, delle graduatorie ad esaurimento dalle quali sono stati scorsi tutti i nominativi (l'elenco può essere utile per avere un'idea della situazione delle supplenze, in vista dell'aggiornamento delle graduatorie per il triennio 2014 2017). L'elenco naturalmente è parziale.

PD: "APPROVATO ODG PER RIAPERTURA GRADUATORIE ISTITUTO A 15 MILA DOCENTI CON TFA"

Lo comunica la senatrice Rosa Maria Di Giorgi, componente della VII Commissione Istruzione al senato e prima firmataria dell'odg, sottoscritto anche da tutto il gruppo Pd della commissione.

"Con il Dl Istruzione, il Senato ha approvato anche un ordine del giorno per l'inserimento nelle graduatorie di istituto di circa 15 mila docenti che hanno ottenuto l'abilitazione con i tirocini formativi attivi, riconoscendo i diritti e il merito di chi ha vinto un concorso pubblico".