Martin Heidegger1) La tesi fondamentale dell'esistenzialismo è che l'oggetto più proprio della filosofia è la concretezza della condizione umana; appunto per questo Jean Paul Sartre, nell'opera del 1946 L'esistenzialismo è un umanismo, afferma che "siamo su di un piano dove ci sono soltanto uomini". Heidegger (1889-1976) – spesso accostatoerroneamente, al pensiero esistenzialista – nella sua Lettera sull'umanismo (1949), prende le distanze da quest'assunto, rivendicando la specificità della propria posizione filosofica, per la quale "siamo su di un piano dove c'è principalmente l'Essere"; e la questione che l'ha occupato per tutta la vita è appunto quella del significato fondamentale dell'essere, problematico nonostante il fatto che, come si legge nell'opera del 1927 Essere e tempo (la prima che rese note al grande pubblico le ricerche del filosofo), in qualche modo tutti credono di sapere cosa significhi "essere". Ciascuno di noi, infatti, comprende senza problemi il significato di espressioni quali "Il cielo è azzurro", "Sono contento", "Non c'è tempo", e così via.

Iscriviti alla nostra Fan page

2) Ora, la storia della filosofia ne ha individuato vari significati, intendendolo, di volta in volta, come idea (Platone), come sostanza (Aristotele), come oggetto (Cartesio), come categoria (Kant), come Spirito (Hegel). E qui troviamo qualcosa di strano: la filosofia lo ha sempre inteso come una "cosa", come un ente, mentre il senso comune continua ad intenderlo come un verbo. Ed è appunto a questo significato verbale che Heidegger si richiama definendo la storia della filosofia, della metafisica, come storia dell' "oblio dell'essere", cioè dell'interpretazione dell'essere come ente.

 

3) È importante notare che questo problema non consegue semplicemente dalla bizzarria di un filosofo che, non avendo di meglio da fare, si pone questioni astratte e irrilevanti: l'interpretazione dell'essere di una determinata epoca deve essere intesa come espressione dell'atteggiamento fondamentale che l'uomo ha nei confronti di stesso e del mondo; in gioco, allora, è sempre la situazione e il destino dell'uomo...

 

Per la lezione completa in PDF: Martin Heidegger

Per qualsiasi  dubbio, suggerimento, proposta scrivete a:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Guarda le altre lezioni o vai all'indice: 

Allegati:
Scarica questo file (Martin Heidegger.pdf)Martin Heidegger.pdf[ ]