Anassimandro e mappa

 

1) I pensatori a cui si fa risalire l'inizio della filosofia furono denominati da Aristotele fisiologi o fisici, cioè naturalisti, studiosi della natura (φύσις). Nell'ottica greca questa non era intesa, "modernamente", come la sfera degli oggetti non rientranti nelle creazioni umane, ma, piuttosto, come ciò che li comprende tutti, anche l'uomo e le sue opere; è l'αρχή, il "principio", da intendersi come ciò che è "primo" per importanza, a cui vanno ricondotte tutte le cose che, appunto a partire da esso, possono essere comprese; e che, a seconda degli autori, può essere sia ciò che le tiene in vita e ne spiega il divenire, sia ciò che le costituisce.

Iscriviti alla nostra Fan page

2) Sembra che il primo ad aver impostato questo problema, spiegando "le cose del mondo […] nei termini delle cose del mondo" anziché, mitologicamente, a partire da agenti divini, sia stato Talete di Mileto (VII-VI secolo), matematico ed astronomo di origine fenicia che individuò nell'acqua, principio della vita, "la migliore delle cose"; che intendesse in tal modo parlare di ciò che soltanto Anassimandro avrebbe indicato col termine αρχή è reso verosimile dal fatto che, nell'ottica greca, il mondo è qualcosa di vivo, ovvero di dinamico e soggetto alla ciclicità del divenire secondo lo schema formazione-durata-distruzione. L'acqua, allora, sarebbe il "principio" in quanto tutto tiene in vita, tutto anima: in questo senso è "nelle" cose, anche se non nel senso che le compone.

3) Il pensiero dell'amico e forse allievo di Talete, Anassimandro, di una decina d'anni più giovane di lui, primo ad aver posto esplicitamente (ossia terminologicamente) il problema dell'αρχή, definendolo come απείρων, è suscettibile di più interpretazioni, dipendenti dal modo in cui viene tradotto questo termine...

 

 

Per la lezione completa in PDF: La "scuola" ionica di Mileto

Per qualsiasi  dubbio, suggerimento, proposta scrivete a:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Guarda le altre lezioni o vai all'indice: