Stampa
Categoria: Didattica Letteratura Italiana per obiettivi minimi
Visite: 2496

Montale

 

Nacque a Genova nel 1896. A causa delle precarie condizioni di salute la famiglia lo indirizzò verso studi tecnici, più brevi di quelli classici; nonostante questo poté coltivare i propri interessi letterari frequentando le biblioteche cittadine e assistendo alle lezioni private di filosofia della sorella.

La sua formazione fu dunque da autodidatta: i suoi autori preferiti furono Dante, Petrarca, Boccaccio e D'Annunzio, e la sua immaginazione particolarmente colpita dal panorama della Riviera ligure, dove la sua famiglia trascorreva le vacanze.

 

Pur avendo partecipato alla guerra mondiale come volontario, nel 1925 fu tra i firmatari del Manifesto degli intellettuali antifascisti di Benedetto Croce, anche se per motivi più culturali che politici, riconducibili al senso di alienazione nei confronti della civiltà contemporanea; allo stesso modo, nel secondo dopoguerra, non si sarebbe riconosciuto né nella società dei consumi né nei due grandi partiti di massa italiani, la Democrazia Cristiana ed il Partito Comunista...

Iscriviti alla nostra Fan page 

 

 

Per la lezione completa in PDF: Montale

 

 

 

Scopri la sezione di didattica della Letteratura italiana per obiettivi minimi