Stampa
Categoria: Controcorrente
Visite: 7453

Albodocenti

C'era una volta,

approvata finalmente l'attesa #BuonaScuola, nel migliore dei mondi possibili, immagine sputata del nostro felice paesello Italia,

un DS sindaco-allenatore, uomo d'indubitabile rettezza, celibe, figlio unico di madre vedova, immerso nel compito del completamento della sua squadra di docenti vincenti, ovvero dell'organico funzionale del suo feudo-scuola.

Da giorni riceveva segnalazioni insistenti, richieste di politici di second'ordine, colleghi, amici, gente incontrata alla Posta... Puah! Anticaglie, ormai c'era l'ALBO.

A parità di titoli di studio veri, competenze provate e corsi acquistati figuravano soltanto:

1) Alviero Guerriero

2) Margherita Maternita

3)Luigi Babbo

4)Lucia Malattia

5)Mario de Precario

Iscriviti alla nostra Fan page 

Passando al vaglio i trasparentissimi curriculum vitae di ciascuno pensava: 

  1. Prof. Alviero... mmm... ottimi voti alla laurea, interessante tesi di master ma... oddio che leggo? RSU per tre anni! Mi bastano i miei, pussa via!dontlike
  2. La Prof Maternita... bene bene, davvero molto preparata, bel curriculum, maaaa... che cosa? E' incinta? E per i prossimi anni che dovrò tenermela in organico che farò? Il nonno? I bambini si ammalano e questa ne ha pure un altro...  noooooooooooooo, la mamma falla altrove!dontlike
  3. Ecco!  Questo Prof. Babbo potrebbe essere quello giusto, però... che disdetta! Ha la 104 per il figlio minorenne... no no no, non se ne parla: con questi titoli culturali sarebbe proprio l'ideale… se mi garantisse una frequenza decente… ma chissà quante assenze mi farà! Mi dispiace, ma NO!dontlike
  4. E guarda un po' questa Lucia Malattia: ha un master universitario, uno di quelli seri … addirittura per merito, con una borsa di studio! Notevole! Forse ci sono! Ma… accidenti, ha la 104 per sé! Ed al momento è pure ricoverata per le chemio... Che peccato, umanamente mi dispiace, certo... ma io sono Sindaco, io Dirigo una Scuola, mica l'ospedale del Buon Gesù!dontlike
  5. Mario De Precario... ah questo lo ricordo! Puntuale, sempre presente ha anche lavorato nell'attuale IIIA... non è neppure sposato, ed è addirittura  orfano! (Sorride) È lui! Certo, 58 anni, ed è un po' malandato… ma alla pensione non c'arriva, e al Dirigente Supremo, il Sindaco Scolastico risparmiare piace; e poi con lui garantirò pure la continuità ai genitori che si lamentano... Ok mi piace!"Facebook like thumb

Il nostro Digerente Sindaco-allenatore stava per rilassarsi soddisfatto e chiudere l'ALBO, quand'ecco un nome attirare la sua attenzione: "Aspetta, aspetta... Gaia Gae… chi è? Ah siiii, quella sotto i 40, ha fatto qualche giorno di supplenza, sempre sorridente, sportiva, bella donna, certo non è questo, ma non guasta, e poi il bel vedere mette di buon umore anche gli alunni, no? Certo, non ha titoli aggiuntivi, però... che diamine, quel De Precario portava pure sfiga! In classe sua cadevano sempre pezzi di intonaco... ma sì! Meglio la signora Gae, avanti i giovani e non se ne parli più!"

La scelta è fatta, il dado tratto! Gaia Gae!Facebook like thumbFacebook like thumbFacebook like thumb

Gaia, appresa la notizia via mail (quel giorno anche istanze on line funzionava) fu in preda alla gioia più assoluta: dopo la laurea, il paio di abilitazioni, i 15 anni di Graduatorie e la delusione del concorso 2012, finalmente arrivava il ruolo! Un diritto sì, ma ormai di diritti i lavoratori non ne avevano mica più molti! Quelli dei docenti, poi… insomma, proprio un sogno che si realizzava!
Baciò velocemente il suo compagno e l'immaginetta di Matteo (non in quest'ordine) e corse felice a firmare il contratto a tempo indeterminato, col migliore dei suoi sorrisi!

Il Dirigente Sindaco-allenatore e i colleghi l'accolsero con gioia, ed iniziò un settembre pieno di sole, con alunni entusiasti, collaboratori divertenti ed addirittura intonaci che non cadevano! Tanta la serenità che Gaia e il suo compagno decisero di sposarsi… ma immaginate la faccia del nostro Dirigente Scolastico alla richiesta di 15 giorni di congedo matrimoniale in piena fine del primo quadrimestre!

"Signorina", esordì accorato, "IO l'ho selezionata tra tanti facendola emergere dal baratro del suo triste ambito tra i monti per conferirle nientepopodimenoche il posto in una scuola centrale e bella come la nostra e LEI? Come mi ripaga? Con la richiesta di 15 giorni di assenza? Suvvia, signorina Gae…"

"Ma…" sussurrò Gaia "sarebbe un mio diritto…"

"Certo che lo è, ci mancherebbe!" ribadì il nostro integerrimo, "2 mesi di vacanza li ha per questo, no?"

E Gaia rimandò le nozze, comprensiva... e comprese anche un nuovo orario con tre rientri pomeridiani settimanali e 5 ore buca, ma come dire di no al proprio benefattore? E certo quando sua madre si ammalò comprese anche che non sarebbe stato il caso richiedere la 104… e non pensate ai figli, adesso! Potrà aspettare un altro po', anche se il suo utero ha 40 anni anche lui deve capire che non è momento…

Questo scenario è ottimistico, e parte dall'integerrimo D.S. del migliore dei mondi possibili, ricordate? Ma come sarebbe nel nostro? Siete pronti? Non credete che, per affrontarlo, vi servirebbe una mano?

Ecco i consigli di PSN

Articoli Correlati

#BuonaScuola: COME SOPRAVVIVERE ALLA CHIAMATA DIRETTA