Stampa
Categoria: Concorsi, FIT
Visite: 9876

immissioni in ruoloSono state diffuse dal ministero le istruzioni operative per il via alle immissioni in ruolo che quest'anno si terranno con una inedita procedura informatizzata per la scelta che porterà all'assunzione di un contingente definito con il Decreto Ministeriale n. 91/2020 di autorizzazione degli 84.808 posti per l´assunzione a tempo indeterminato di personale docente della scuola dell´infanzia, primaria, secondaria di primo e secondo grado relativamente all´a.s. 2020-21.

Il numero di posti su cui possono essere disposte le assunzioni a tempo indeterminato è assegnato per il 50% alle graduatorie dei concorsi per titoli ed esami attualmente vigenti e, per il restante 50%, alle graduatorie ad esaurimento. Ricordiamo che le nomine in ruolo da graduatorie di merito e da graduatorie ad esaurimento per l´a.s. 2020/2021 saranno effettuate mediante procedura informatizzata su POLIS – Istanze On-Line, articolata in più fasi. Gli aspiranti presenti nelle graduatorie utili alle nomine in ruolo potranno, pertanto, procedere alla presentazione delle istanze solo tramite il sistema Polis, esprimendo le preferenze di nomina per provincia di assegnazione e classe di concorso. Saranno i singoli Uffici scolastici regionali a rendere note le fasi della procedura informatizzata, la durata di ciascuna fase e i candidati per i quali sarà possibile l´inoltro dell´istanza on line.

Qui di seguito le indicazioni delle istruzioni operative (Allegato A) riguardanti le regole alla base delle assunzioni  tempo indeterminato e i numeri di tutti i contingenti per ciascun grado e classe di concorso:

Tempistica

Le procedure si dovranno concludere entro il 27 agosto, a quella data gli USR dovranno comunicare i posti rimasti vacanti e disponibili mediante pubblicazione sui rispettivi siti internet istituzionali al fine di consentire ai soggetti aventi titolo di presentare l’istanza per la call-veloce.

Le domande per la call-veloce saranno disponibili per via telematica per 5 giorni nel periodo compreso tra il 28 agosto 2020 e il 1 settembre 2020.

Gli USR pubblicano entro il 2 settembre 2020 gli elenchi degli aspiranti che hanno presentato la domanda e dispongono, entro il 7 settembre 2020, le assunzioni a tempo indeterminato, con decorrenza giuridica a partire dal 1° settembre.

Terminate le immissioni in ruolo della procedura della “call veloce”, dovranno essere avviate immediatamente le operazioni di conferimento supplenze da GAE e GPS (graduatorie provinciali per le supplenze), da concludersi entro il giorno 14 settembre 2020.

Ordine delle operazioni

Le assunzioni vedranno innanzi tutto la ripartizione dei posti al 50% tra GAE e graduatorie dei concorsi. 

Ordine di convocazione dai concorsi per scuola primaria e infanzia: 

Ordine di convocazione di concorsi della secondaria: 

Optare per altra nomina, posto, classe di concorso

I docenti nominati nel 2019/2020 per effetto di quanto disposto dal DDG 85/18 potranno optare per una graduatorie di altra classe di concorso se pubblicata in data successiva alla nomina precedentemente accettata.

L’accettazione, riferita al medesimo anno scolastico, di una proposta di assunzione a tempo indeterminato su posto di sostegno o posto comune consente di accettare, per lo stesso anno scolastico, ulteriori proposte di assunzione a tempo indeterminato.
La rinuncia a una proposta di assunzione comporta la cancellazione immediata dalla relativa e specifica graduatoria per il posto/classe di concorso cui si è rinunciato.

Part time

È possibile chiedere la stipula del contratto in regime di part- time, secondo quanto previsto dalla Legge 12 novembre 2011, n. 183.

Blocco della mobilità di 5 anni

È il primo tema richiamato nell’Allegato A ed è previsto dal nuovo articolo 399 del TU, commi 3 e 3 bis: a partire dalle assunzioni del 2020/2021 il docente può chiedere il trasferimento soltanto dopo 5 anni di effettivo servizio nella scuola di titolarità.

Decadenza da altre graduatorie

Sempre per i docenti assunti dal 2020/2021 è previsto che dopo il superamento positivo del periodo di formazione e prova ci sia la decadenza da ogni graduatoria finalizzata a ottenere contratti a tempo determinato o tempo indeterminato, ad eccezione delle graduatorie dei concorsi ordinari di procedure diverse da quella di assunzione. Questa previsione ad oggi vale anche per i docenti  assunti da GAE (graduatorie ad esaurimento) con riserva, pertanto è bene che gli insegnanti che si trovano in questa condizione ne tengano conto. Ovviamente tale norma non ha carattere retroattivo e riguarda solo i docenti assunti dal 2020/2021

Docenti assunti dal concorso straordinario primaria e infanzia (DD 1546/18): sino ad oggi per loro era prevista la decadenza dalle altre graduatorie all’atto dell’immissione in ruolo, fermo restando il diritto ad essere assunti dalle graduatorie dei concorsi ordinari. Questa condizione, riferita al passato, è richiamata dall’Allegato A. Durante l’informativa con il ministero abbiamo chiesto di chiarire che anche per i docenti assunti dal concorso straordinario si applicherà quest’anno la previsione contenuta nel testo unico e che le decadenza dovranno essere disposte al termine dell’anno di formazione e prova. Il ministero ha quindi modificato la parte del testo dell’Allegato, che con un linguaggio piuttosto criptico rimanda al fatto che la decadenza all’atto dell’immissione in ruolo ha riguardato il passato. La nostra interpretazione è quindi che tale misura (ovvero la decadenza immediata all’atto dell’immissione in ruolo) si intende superata dal nuovo articolo 399 del TU, che è successivo alle norme che hanno regolato il concorso straordinario.

Docenti inseriti con riserva nelle graduatorie

Per le scelte relative alle modalità con cui procedere l’amministrazione rimanda ai singoli provvedimenti giudiziari, per cui la decisione se accantonare il posto o assumere con riserva è rimandata agli USR competenti. Avevamo chiesto indicazioni più precise, ma questa richiesta non è stata accolta.

I numeri del contingente delle immissioni in ruolo

Questa la distribuzione dei posti per ogni regione delle 84.808 assunzioni da effettuare dalle graduaotire di merito e ad esaurimento

Regione Disponibilità detratto l’esubero Contingente a.s. 2020.21
Abruzzo 1.171 1.165
Basilicata  566 563
Calabria 1.675 1.667
Campania 4.616 4.594
Emilia Romagna 7.445 7.409
Friuli Venezia Giulia 2.042 2.032
Lazio 7.560 7.524
Liguria 2.921 2.907
Lombardia 19.774 19.678
Marche 1.807 1.798
Molise 311 310
Piemonte 8.951 8.908
Puglia 3.723 3.705
Sardegna 2.802 2.789
Sicilia 3.257 3.241
Toscana 6.493 6.462
Umbria 1.099 1.094
Veneto 9.005 8.962
     
TOTALE 85.218 84.808

 

Qui invece il contingente ripartito per grado e in allegato il decreto per le nomine, le istruzioni operative ed il contingente con i posti per ciascuna classe di concorso, grado e provincia

Contingente assunzioni 2020 21