Stampa
Categoria: Concorsi, FIT
Visite: 7752

Aggiornamento del 12/6/2014

Professionisti Scuola
 in merito alle richieste di chiarimenti circa la effettiva percorribilità di un eventuale azione legale avverso il DM 356 del 23-5-2014dopo un'attenta analisi e confronto con il nostro team di legali, informa  che ci sono gli estremi per poter richiedere l'abrogazione del DM 356/14 ed annullare lo scorrimento oltre i posti messi a bando dal concorso 2012.

Iscriviti alla nostra Fan page
Con successiva mail a breve, lo staff di PSN invierà dettagliate istruzioni per l'adesione al ricorso con indicazione esatta delle modalità di partecipazione e delle quote di partecipazioni per ciascun ricorrente. Si precisa che preliminarmente alla proposizione del ricorso verrà inviata una diffida ad adempiere con la quale si intima il Ministero alla revoca del decreto in quanto intempestivo, nonchè in contrasto con una serie di provvedimenti promanati dallo stesso Ministero,in particolare nota ministeriale n. 362 del 06.02.2014

Inoltre sarà chiesta la revoca di detto decreto anche perchè in palesemente contrasto con recentissima sentenza del TAR Lazio che ha stabilito la natura non abilitante del concorso salvo che per i vincitori immessi in ruolo.
Per le prossime comunicazioni sarà   utilizzata la mail:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Ricordiamo, per chi non avesse ancora provveduto, per avere informazioni può lasciare i propri dati compilando il modulo al seguente link

Pubblicato il 28/5/2014

Professionisti Scuola a seguito delle numerosissime richieste giunte in redazioni riguardanti eventuali azioni contro il decreto ministeriale 356 del 23/5/2014 che ha disposto lo scorrimento delle graduatorie del concorso 2012 oltre i posti messi a bando fino a nuovo concorso, sta contattando un team di legali per verificare la percorribilità di un ricorso da parte dei controinteressati. A giorni daremo indicazioni sulla effettiva efficacia nel perseguimento di eventuali azioni legali di docenti controinteressati presenti nelle graduatorie ad esaurimento. Ciò a tutela dei docenti precari e per evitare l'ennesima speculazione economica che potrebbe consumarsi  ai loro danni, spinti dallo sciacallaggio di diverse sigle e legali proponenti ricorsi contro il decreto e vessati dall'Amministrazione che, senza programmare soluzioni per la risoluzione del precariato storico, ripropone scelte tese a mettere l'uno contro l'altro diversi gruppi di precari.
Chiunque fosse interessato ad avere informazioni può lasciare i propri dati compilando il modulo al seguente link.