Stampa
Visite: 5901

MIUR giorno

Nella giornata di ieri, presso la Direzione del personale del MIUR si è svolto un incontro con le OO.SS riguardante la gestione delle supplenze del personale docente, educativo ed ATA e le disposizioni contenute nella bozza di circolare che prevedeva il ricorso alla nomina fino all'avente diritto dalla III fascia, in attesa dell'aggiornamento delle nuove graduatorie.

 

La pubblicazione del bando per le supplenze Ata, tramite pressione delle OO.SS, è stata posticipata al 30 settembre (per ora data presumibile fino alla firma del Decreto da parte del Ministro), per cui la scadenza si presume sia il 30 ottobre. Le domande saranno presentate in formato cartaceo. Le nuove graduatorie non potranno essere disponibili che  per il prossimo anno scolastico.

Resoconti sindacali:

La UIL scuola ha evidenziato le criticità registrate nella delicata fase di avvio d’anno scolastico e avanzato delle proposte migliorative del testo ed in particolare:

personale docente

Inoltre sono state suggerite delle precisazioni rispetto alla circolare dello scorso anno.
In particolare le novità riguardano:

personale Ata 

A margine dell’incontro l’informativa ha dato

Lo SNALS, insieme alle altre OO:SS, ha sostenuto, la necessità:

•    di rivedere il Regolamento delle supplenze, risalente al 2007, per aggiornarlo alla normativa ed alle esigenze attuali, fermo restando che tale revisione potrà trovare applicazione solo dal 2018/19 perché, ovviamente, in corso d'anno le regole non vanno cambiate;

•    di normare in maniera più chiara le “messe a disposizione” per coloro che non sono inclusi nelle graduatorie di supplenza;

•    di indicare la tabella di viciniorità tra scuole, cui debbono fare riferimento i Dirigenti scolastici, qualora non abbiano disponibilità di supplenti nelle graduatorie del loro istituto e debbano rivolgersi ad altre scuole, viciniori appunto, per reperire supplenti.

Tenuto conto dei tempi abbastanza rapidi con i quali dovrebbero concludersi le operazioni di predisposizione delle nuove graduatorie è stata prospettata l'opportunità di evitare il ricorso a nomine “fino all'avente titolo”, in modo da dare maggiore certezza al personale nominato.

E' stato sottolineato positivamente  il fatto che,nel paragrafo “Supplenze brevi” sia stata citata, accanto alla norma che prevede il divieto di nomina del supplente  per il primo giorno di assenza del titolare la dizione (peraltro presente nella Legge) “Fatte salve la tutela e la garanzia dell'offerta formativa”.

Il sindacato ha chiesto che la stessa frase sia riportata anche nel successivo passaggio in cui trattasi della sostituzione del personale operante sui posti di potenziamento.

Le OO.SS. hanno chiesto, per chiarezza nei confronti degli interessati, che le nomine di supplenza non siano “fino all'avente titolo” ma abbiano da subito l'indicazione della scadenza.

Cisl scuola: (...) dopo ampia discussione, grazie alla forte pressione della Cisl Scuola e delle altre organizzazioni sindacali, si è ottenuto che il provvedimento ministeriale di imminente emanazione relativo al rinnovo delle graduatorie di III fascia del personale ATA indichi il 30 settembre come data di inizio della presentazione delle domande con scadenza 30 ottobre 2017. Le domande saranno presentate in formato cartaceo. l’impegno sindacale è stato premiato con la cancellazione dalla bozza di circolare di ogni riferimento alle nomine fino all'avente diritto. Considerato, infatti, che è previsto un altissimo numero di domande e passerà tutto l'anno scolastico prima che possano essere prodotte le graduatorie definitive, l'amministrazione ha accolto la nostra richiesta di evitare il ricorso a nomine aventi carattere provvisorio. Pertanto, per la copertura delle supplenze in caso di esaurimento sia delle graduatorie dei 24 mesi che degli elenchi provinciali, l’assegnazione avverrà in via definitiva attingendo dalle vigenti graduatorie di istituto.

 

Gilda degli Insegnanti: le OO.SS. hanno chiesto in premessa di conoscere lo stato dell´arte delle nomine in ruolo e delle date di pubblicazione delle graduatorie d´istituto, visto il rincorrersi di notizie sugli errori presenti nel riconoscimento e nel calcolo del punteggio e le difficoltà degli uffici di approntare quelle definitive.
L´Amministrazione ha risposto che sono poche le province che non hanno ancora pubblicato la graduatoria provvisoria e che per l´inizio delle lezioni (metà settembre) tutte le scuole dovrebbero avere a disposizione quelle da cui nominare i supplenti. Nel frattempo gli uffici territoriali nomineranno da GaE attraverso le scuole polo. Inoltre il Miur ha emanato una nota agli uffici territoriali sui ricorsi degli itp per accogliere le richieste di inserimento in seconda fascia dei ricorrenti. Allo stesso modo ha sollecitato le operazioni, prima dell´inizio dell´a.s., degli scorrimenti e delle surroghe per i posti rimasti vacanti dopo le nomine in ruolo.
Le OO.SS. hanno preso atto delle precisazioni e hanno rilevato che in alcune province rimane scoperto dalle nomine in ruolo un certo numero di posti (anche il 50%) per mancanza di insegnanti. Per quanto riguarda le operazioni di inizio anno, hanno obiettato che ci sono scuole, come l´infanzia, che iniziano prima della metà di settembre; successivamente, entrando nel merito della circolare, hanno chiesto di cassare dal testo ogni riferimento alle supplenze "fino ad avente titolo e/o diritto" sia per i docenti che per gli ata perché è una tipologia di contratto che non esiste nel diritto. Ogni contratto deve avere la data di inizio del rapporto di lavoro e quella finale.
La delegazione della FGU-Gilda degli Insegnanti ha contestato il richiamo al comma 131 della Legge 107/2015, che ritiene inaccettabile, e ha chiesto all´amministrazione di precisare che il limite di 36 mesi vale solo ed esclusivamente per il cumulo di supplenze annuali (fino al 31 agosto) e non anche per quelle fino al 30 giugno, che in ogni caso il divieto di cumulo non può valere anche per gli spezzoni e che non è retroattivo (inizia a decorrere dal 1 settembre 2016).
Il Miur ha preso atto delle richieste e si è riservata di tenerne conto nella stesura definitiva della circolare.
Le OO.SS. hanno chiesto all´Amministrazione di convocare un incontro con all´odg: revisione del Regolamento delle supplenze (DM 13 giugno 2007, n. 131) che a dieci anni di distanza necessita di un aggiornamento per rispondere in maniera più puntuale alle esigenze dei docenti e della scuola italiana.
Per le supplenze del personale ata saranno utilizzate le graduatorie vigenti, le domande per il rinnovo delle graduatorie saranno, presumibilmente, da presentare tra fine di settembre e la fine di ottobre 2017 in forma cartacea.