Topic-icon valutazione titolo di accesso tfa classe a036

  • miky m
  • Avatar di miky m Autore della discussione
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Fresh Boarder
Di più
07/05/2014 18:29 - 12/05/2014 19:41 #2479 da miky m
salve, sono laureata in scienze dell educazione vecchio ordinamento con indirizzo educatore professionale extrascolastico...c'è una confusione totale su come noi con questa laurea possiamo entrare a far parte della scuola ovvero diventare insegnanti o per lo meno lavorare nelle scuole...vi chiedo gentilmente di aiutarmi a capire qualcosa in vista delle tante domande che stanno per uscire nelle scuole.in quale graduatorie posso iscrivermi...quale è la strada per abilitarmi sia nelle scuole dell infanzia o di 1 e 2 grado..devo fare il tfa...che già feci ma mi esclusero per mancanza di requisiti( dopo sostenuto 43 esami che requisiti devo avere ancora)..vi ringrazio
>
Ultima modifica: 12/05/2014 19:41 da miky m.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Antonio Guerriero
  • Avatar di Antonio Guerriero
  • Offline
  • Amministratore
  • Amministratore
Di più
29/05/2014 15:45 - 29/05/2014 15:52 #2734 da Antonio Guerriero

miky m ha scritto: salve, sono laureata in scienze dell educazione vecchio ordinamento con indirizzo educatore professionale extrascolastico...c'è una confusione totale su come noi con questa laurea possiamo entrare a far parte della scuola ovvero diventare insegnanti o per lo meno lavorare nelle scuole...vi chiedo gentilmente di aiutarmi a capire qualcosa in vista delle tante domande che stanno per uscire nelle scuole.in quale graduatorie posso iscrivermi...quale è la strada per abilitarmi sia nelle scuole dell infanzia o di 1 e 2 grado..devo fare il tfa...che già feci ma mi esclusero per mancanza di requisiti( dopo sostenuto 43 esami che requisiti devo avere ancora)..vi ringrazio
>


Dovresti essere più dettagliata su esami sostenuti e se hai sostenuto. Intanto ti allego questa guida che spiega cosa è previsto per il tuo percorso formativo

Gli sbocchi nell'insegnamento
Il Ministro della P.I., con la circolare n. 69 del marzo 1995 - integrando il D.M.
24 novembre 1994 n. 334 concernente il Nuovo ordinamento delle classi di
abilitazione all'insegnamento e di concorso a cattedra nelle scuole secondarie
- ha equiparato ai fini degli sbocchi nell'insegnamento la laurea in Scienze
dell'educazione, se conseguita entro l'a.a. 1997-98, alla laurea in Pedagogia.
Il Consiglio Universitario Nazionale (CUN) in data 18 gennaio 1999 ha
espresso parere favorevole circa l'equipollenza delle due lauree. Ciò
significa che tutti i laureati in Scienze dell'educazione, indipendentemente
dall'indirizzo seguito, potranno insegnare nella scuola secondaria di secondo
grado nelle classi di concorso prima indicate, a condizione che il loro piano di
studi comprenda, ad integrazione del curriculum statutario, le discipline
previste per le singole classi di concorso.
Per quanto riguarda le classi di concorso alle quali possono accedere i laureati
in Scienze dell'educazione, il D.M. 231 del 28 marzo 1997 non dà più la
possibilità ai laureati in Scienze dell'educazione (come anche a quelli in
Filosofia e in Pedagogia) di insegnare nelle classi di concorso 43/A (Italiano,
storia ed ed. civica, geografia nella scuola media) e 50/A (Materie letterarie
negli istituti di istruzione di 2° grado), anche se abbiano seguito piani di
studio comprendenti le materie qualificanti per le suddette classi di concorso
(come ad es. Lingua e letteratura italiana, Lingua e letteratura latina,
Geografia).
Tuttavia, in base ad una norma transitoria (contenuta nel citato D.M. e
successivo 896/1997), i laureati entro la sessione di febbraio 2002 (a.a.
2000/2001) possono concorrere per le classi di concorso (stabilite nel D.M.
334/1994) 43/A e 50/A (a condizione di integrare il loro corso di laurea con
le discipline qualificanti della classe di concorso, come indicato nella Guida
dello studente dell'a.a. 1996/97) e per le classi di concorso 36/A (Filosofia,
psicologia e scienze dell'educazione negli Istituti di istruzione di 2° grado) e
37/A (Filosofia e storia nei licei), a condizione di includere nel proprio piano le
discipline qualificanti delle classi di concorso.
In sintesi, si danno due casi:
1 - studenti che conseguiranno la laurea entro la sessione di febbraio 2002:
questi potranno insegnare, alle condizioni suddette, nelle classi di concorso
43/A, 50/A, 36/A, 37/A;
2 - studenti che conseguiranno la laurea dopo la sessione di febbraio 2002:
questi potranno insegnare solo nelle classi di concorso 36/A e 37/A.
Pertanto, in base al D.M. che stabilisce le discipline fondamentali per
accedere alle classi di concorso 36/A e 37/A, gli studenti che non
vogliono precludersi la possibilità di concorrere per tali classi, devono
aver cura di includere nel loro piano di studio (o come insegnamenti
opzionali o come insegnamenti liberi):

a) Per la classe di concorso 36/A:
1. due corsi annuali (o quattro semestrali) delle discipline di ciascuna delle
aree riportate nella seguente tabella A/4:

Tabella A/4 Tabella di omogeneità degli esami previsti nei piani di studio dei titoli
di accesso alle classi di concorso. Classe di concorso 36/A.
Area Filosofica Filosofia della scienza, filosofia morale, filosofia teoretica, Logica, Storia della
filosofia, Storia della filosofia contemporanea, Storia della scienza*.

Area Pedagogica Didattica generale, Pedagogia generale, Pedagogia sperimentale*, Storia della
pedagogia, Tecnologia dell'istruzione.
Area Psicologica Epistemologia genetica, Psicologia dello sviluppo, Psicologia di comunità,
Psicologia generale, Psicologia sociale, Psicopatologia dello sviluppo.

Area Sociologica Metodologia e tecnica della ricerca sociale*, Sociologia dell'organizzazione,
Sociologia della comunicazione, Sociologia della comunicazione di massa,
Sociologia generale, Teoria e tecniche delle comunicazioni di massa.

* Attenzione: tali discipline appartengono, nella tabella XV, ad altre aree;
pertanto esse possono essere conteggiate, nel calcolo dell'equilibrio fra le aree
per la redazione del piano di studi, sia come appartenenti alla tabella XV, sia
come utili per afferire alla classe di concorso suddetta.
Per la classe di concorso 37/A:
A. tre corsi annuali (o sei semestrali) di storia tra i seguenti: storia greca o
storia romana, storia medievale, storia moderna o storia contemporanea;
B. due corsi annuali (o quattro semestrali) di filosofia tra i seguenti: filosofia
del linguaggio, filosofia morale, estetica, filosofia della scienza, storia della
scienza.
Il piano didattico approvato dalla Facoltà per l'a.a. 1999/2000 è concepito in
modo da soddisfare i suddetti requisiti, per cui si rinvia ad esso per
l'esemplificazione di quanto detto.

www.fmag.unict.it/Public/Uploads/article...20in%20SCED%20VO.pdf

Esistono 10 tipi di persone: quelle che capiscono il codice binario e quelle che non lo capiscono.

Antonio Guerriero
Ultima modifica: 29/05/2014 15:52 da Antonio Guerriero.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: C.A.Antonio GuerrieroClelia di MaioAnnaChiara2016
Tempo creazione pagina: 0.209 secondi
Powered by Forum Kunena